13 feb 2018

Regalati "Bozze" di Antonio Dikele Distefano

Regalo di San Valentino&Recensione in Anteprima
"BOZZE"
di ANTONIO DIKELE DISTEFANO


Ciao miei adorati lettori e bentornati nel blog! (:
San Valentino è ormai dietro l'angolo e quale regalo migliore se non quello di concedere a se stessi un paio d'ore in compagnia di una buona lettura ed una scatola di cioccolatini, nel vostro posto preferito?
Il 14 Febbraio è il giorno universale dell'amore e amarsi e coccolarsi è il primo passo per essere poi in grado di dare amore ad altre persone, non credete?
Perciò, questo San Valentino passatelo innanzitutto con voi stessi e con una piacevole lettura in cui immergervi e compiere un viaggio interiore...a San Valentino regalatevi "Bozze" di Antonio Dikele Distefano!

Oggi sono qui con un post particolare, si tratta di una recensione in anteprima, ma non solo...
"Bozze" è un manoscritto di condivisione, poiché il lettore, a fine lettura, è chiamato a condividere i testi che l'hanno salvato con le persone a lui più care e che avranno la possibilità, a loro volta, di venire salvati dalle potenti e magiche parole dello scrittore.

Lamiavitasonoilibri ha deciso di condividere la salvezza con ciascun fedele lettore del blog, per augurargli un buon San Valentino e per trasmettere l'amore di cui ognuno di noi necessita.

LA COPERTINA


La copertina è graziosa.
Il titolo rispecchia ciò che si ha la possibilità di leggere all'interno del manoscritto: uno scritto non perfetto e, quindi, maggiormente autentico e che non verrà mai pubblicato sotto forma di libro, proprio perché queste parole sono il risultato di un profondo ed intimo viaggio interiore compiuto da Antonio e che lui stesso ha deciso di condividere tramite un numero di telefono via WhatsApp, con la volontà di cercare di salvare chiunque leggerà le sue riflessioni, i suoi ricordi, le sue mancanze, l'amore che prova per se stesso, che non è molto, ma che aumenterà dopo che un lettore qualsiasi, avendo letto il suo scritto, lo ringrazierà per averlo salvato.
L'immagine di copertina è il risultato di un sondaggio Instagram, in cui Antonio chiedeva ai suoi fedeli lettori di scegliere tra un paesaggio di montagna o di mare per la copertina del manoscritto.
Il mare fa da padrone a questa bellissima raffigurazione, che vede un uomo (con una donna sulle spalle, sinonimo di una mancanza che egli porta con se ovunque o di una presenza costante che non se ne andrà mai, l'amore), intento a percorrere un cammino che lo porterà in mare aperto, una volta giuntoci troverà un rifugio o una tempesta?

SINOSSI
Ciao, questo non è il mio nuovo romanzo, ma testi che ho scritto nell'ultimo anno, quando non sapevo come sfogarmi e non potevo piangere.
Condivido con te i miei momenti più intimi, nella speranza che possano esserti d'aiuto.
Nella speranza che tu possa condividere queste parole con chi al momento non sa cosa prova.
Ti aspetto in libreria il 22 Maggio con "Non ho mai avuto la mia età".

COME OTTENERE  E DIFFONDERE "BOZZE" DI ANTONIO DIKELE DISTEFANO
Se quello che avete avuto modo di scoprire fino ad adesso del manoscritto vi ha convinti, concedetevi un regalo e ottenete "Bozze".
Come? Semplice, seguite alcuni passi riportati qui sotto e avrete l'opportunità di venire salvati dalle parole di Antonio Dikele Distefano.
1. Salvate nei contatti questo numero: 393 8725656;
2. A partire dalla mezzanotte del 14 Febbraio, scrivete su WhatsApp al vostro nuovo contatto un messaggio contenente il seguente testo: "22 Maggio";
3. Antonio risponderà personalmente al vostro messaggio, inviandovi il link de "Bozze", che potrete facilmente convertire in pdf e scaricare sul vostro telefono o su qualsiasi altro dispositivo elettronico con cui desidererete leggere i testi in questione.
4. Immergetevi nelle parole di Antonio Dikele Distefano e lasciatevi salvare da esse.
5. Condividete, nello stesso identico modo utilizzato dallo scrittore con voi, "Bozze" a più persone possibili, in modo da salvare anche loro.

IL MANOSCRITTO
Titolo: Bozze
Autore: Antonio Dikele Distefano
Casa editrice: -
Pagine: 149 
Prezzo: - (ottenibile gratuitamente attraverso contatto WhatsApp dello scrittore)
Genere: guida alla scoperta di se stessi e alla salvezza interiore del lettore.
Scrittura: Semplicemente sublime.
La penna di Antonio Dikele Distefano ha creato un autentico capolavoro.
"Bozze" non è un libro, ma una raccolta di testi che lo scrittore si è ritrovato a scrivere in un momento buio, sfocato e instabile della sua esistenza, riportando su carta ogni singola sensazione provata in quel periodo.
La scrittura assume importanza dal punto di vista di contenuti e di ciò che essa trasmette, piuttosto che nell'ottica grammaticale, sintattica e lessicale, ecco quindi che la lingua italiana passa in netto secondo piano rispetto alle emozioni che delle semplici e trasparenti parole riescono a suscitare nell'anima di chiunque legga anche solo una pagina del manoscritto.
Lo scritto è corretto, ma questa caratteristica scompare totalmente, poiché la grandezza delle parole e del loro significato prevalgono e vanno a formare l'essenza stessa di ciò che lo scrittore voleva comunicare al lettore.
"Bozze" affronta molteplici argomenti, tornandoci sopra dopo svariate pagine, come a voler affrontare ad intervalli regolari e in molteplici sfumature e modi qualsiasi materia scelta come soggetto di confronto e discussione interiore.
"Bozze" è, sostanzialmente, una raccolta di testi in cui Antonio si mette in gioco, ponendosi davanti ad uno specchio e riflettendo su carta la sua immagine.
In poche parole, "Bozze" è un capolavoro del viaggio interiore e della successiva catarsi risolutiva.

LA RECENSIONE
"Bozze" è dedicato a ciascuna persona presente sul pianeta terra, poiché tutti necessitiamo di essere salvati e tutti siamo dei lettori e chi non legge è perché non ha ancora trovato la lettura giusta, quella che poi lo indirizzerà ad avventurarsi nel mondo dei libri, chissà che questa non sia colei, la lettura prescelta...
Questo manoscritto è dedicato a chi in questo momento non sa cosa prova.
"Bozze" è dedicato a ognuno di noi, perché tutti abbiamo bisogno di amare noi stessi e successivamente di amare ed essere amati.

"Bozze" non è un libro, ma dei semplici testi, pertanto non necessita di una recensione, come potrebbe un manoscritto così particolare e soggettivo essere oggetto di una banale recensione?
Quindi, Lamiavitasonoilibri ha deciso di riportare alcuni passi del libro, per regalarvi una piccola anteprima, in quanto "recensione in anteprima"...

"Perché non io?" è la domanda che mi sono posto più volte.
"Pensi sempre agli altri" è la risposta che mi davi ogni volta.

Mi sento piccolo rispetto al mondo quando provo a capire come mi sento.
...sono stanco. Vorrei dormire ma non serve perché sono esausto dentro perché "domani" è un futuro che non vedo da quando nessuno è abbastanza.

Posso decidere di essere la mia prima scelta.
Di non dare il mio amore a persone che non sanno apprezzarlo.
Non posso decidere cosa mi aspetta.
Ma posso decidere il mio cammino senza il timore che agli altri non vada bene la mia presa di posizione.
Non posso decidere di non amare nessuno.
Ma posso decidere di restare solo.
Di essere tutto il mio mondo.

Trovare un rifugio in mare aperto.

Io ho eretto un muro per allontanare tutti.
Speranzoso tu arrivassi dall'altra parte.

Vorrei che la mia vita fosse un film. 
Così tra un'ora ti dimentico.

Riesco solo ad immaginarmi in questo presente e mai altrove mai felice per più di pochi minuti mai grande abbastanza.

Mi piacciono le persone difficili da raggiungere.

Nella vita ho sempre voluto vicino cause perse.

Ho sperato di incontrare quella persona che mi avrebbe trattato come quelle canzoni che mandi indietro prima che finiscano.

Credo davvero che finito il conto alla rovescia si possa ripartire da capo.

Quando il dolore te lo porti dentro diventa talmente un'abitudine che tu stesso non te ne accorgi più. 
Però da fuori qualcosa traspare.

Le persone si ricordano solo il tuo lato scomodo il resto viene sempre dimenticato.

Queste sono solamente alcune delle 146 frasi sottolineate e che mi hanno salvata, se anche solo una di queste vi ha fatto sentire a vostro agio, ascoltati e compresi, salvati, allora è proprio il caso di concedersi questo piccolo grande regalo e di leggere "Bozze".

Le recensioni servono per convincere i lettori del blog ad acquistare un libro, questa volta però Lamiavitasonoilibri vuole convincervi di quanto sia corretto regalare a se stessi "Bozze" e un po' di amor proprio. Ascoltate Lamiavitasonoilibri e salvatevi.

Io sono giunta in mare aperto insieme alle parole di Antonio, mentre lo osservavo sono diventata io stessa il mare e vi ho trovato riparo, un rifugio in mare aperto appunto, che aspettate a scoprire il vostro mare interiore?

LA MIA OPINIONE
"Bozze" è un manoscritto, un insieme di testi, ma non un libro e questo è l'aspetto che fa da padrone, ormai è palese, ma oltre questo c'è molto di più...

Antonio Dikele Distefano è uno dei miei pochi scrittori preferiti, il numero di essi corrisponde alle dita di una mano e quest'ultimo si trova in vetta alla classifica, sul podio dei tre vincitori.
Antonio è un ragazzo giovanissimo, a soli 25 anni sta per lanciare sul mercato editoriale il suo quarto libro e prima di compiere questo ennesimo importante passo voleva fare un regalo ad ogni suo fedele lettore e ha deciso di creare "Bozze", regalo che ho potuto scartare in anticipo rispetto all'effettiva data di "uscita" del manoscritto.
Ne sono onorata ovviamente e proprio per ringraziare Antonio di questo regalo anticipato, ho voluto anticiparvi ciò che è "Bozze" e ciò che esso può divenire per ognuno di voi, invitandovi calorosamente ad accogliere a braccia aperte questo delizioso pacco regalo.
Antonio, attraverso queste 149 pagine, ha riconfermato il suo posto ormai fisso nella classifica personale di autori preferiti e lodevoli.

"Bozze" è un capolavoro.
Esistono scrittori capaci di raccontare una storia, magari anche la propria ed altri di raccontare al lettore se stessi, pur non conoscendo il lettore in questione.
Antonio Dikele Distefano e la sua penna sono un concentrato di entrambe le grandi capacità appena riportate.

A volte le parole non servono o, perlomeno, le mie e quelle de Lamiavitasonoilibri non di sicuro, perciò vi lasciamo nelle mani di Antonio Dikele Distefano, un maestro a maneggiare le parole.
A voi la scelta di afferrare la sua mano e camminare al suo fianco oppure no...

"Bozze", un concentrato di emozioni, la vita stessa.

IL MIO GIUDIZIO

LA RECENSIONE E' GIUNTA AL TERMINE.
LAMIAVITASONOILIBRI VI INVITA A CONDIVIDERE IL POST E "BOZZE" CON CHIUNQUE E DOVUNQUE DESIDERIATE.
IO VI INVITO INVECE A DIVENIRE LETTORI FISSI DI QUESTO MIO PICCOLO ANGOLO DI PARADISO.

BUON SAN VALENTINO E REGALATEVI "BOZZE" DI ANTONIO DIKELE DISTEFANO INSIEME AD UNA SCATOLA DI CIOCCOLATINI ED AMATEVI.

Alla prossima recensione! (:

2 feb 2018

Recensione "Follow Me" di A.V. Geiger

Recensione "FOLLOW ME" 
di A.V. GEIGER


Ciao miei adorati lettori e bentornati nel mio blog! (:
Avete presente quando vi ritrovate, in piedi, davanti alla vostra immensa libreria e non sapete in quale dei numerosi libri disponibili immergervi e vivere l'ennesima nuova vita?
Qualsiasi volume voi prendiate dalle mensole sembra non corrispondere a ciò che state cercando e che bramate leggere e quindi vi fiondate in libreria, alla ricerca del libro perfetto e adatto al momento, ma nemmeno tutte le librerie locali sono in grado di soddisfare il vostro bisogno e, sconsolati, decidete di accantonare la lettura, in attesa del libro giusto e ha inizio il cosiddetto blocco del lettore...la malattia degenerativa per eccellenza di ogni lettore che si rispetti.
Dopo un lungo quanto straziante periodo, il blocco del lettore è ormai un lontano ricordo e Lamiavitasonoilibri ed io siamo pronti a rimetterci in pista e a portarvi un sacco di nuovissime, e altrettanto lunghissime, recensioni, non vi resta che unirvi a noi!
Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura, una fiction thriller e ricca di suspance, che ha avuto modo di nascere grazie alla piattaforma di Wattpad e che ha visto quelle sue stesse pagine dapprima online divenire di carta profumata intrisa di inchiostro ed emozioni: "Follow Me" di A.V. Geiger.

LA COPERTINA

La copertina è bellissima e ad essere onesta è stata quest'ultima a spingermi a comprare il libro in questione.
L'immagine è enigmatica, da essa non si comprende alcun aspetto riguardante ciò che si cela all'interno del libro, la scrittrice ha voluto conservare un'aura misteriosa, invitando il lettore ad aprirlo e a leggerlo pagina per pagina, per essere poi in grado di apprezzare a pieno la raffigurazione della copertina.
Il titolo è sicuramente l'elemento chiave dell'intera narrazione, caratterizzata dalla presenza costante del famoso social Twitter, che ha permesso alla protagonista, Tessa, di venire a conoscenza di un mondo parallelo a quello reale, una dimensione popolata da  fangirls, ragazze pronte a tutto pur di sentirsi vicine al proprio idolo.
L'ossessione di questa ragazza è la famosissima popstar Eric Thorn, idolatrata da centinaia di milioni di adolescenti in piena crisi ormonale.
Tessa stravede per il cantante, ne è pazzamente ed irrimediabilmente innamorata.
Cosa succederebbe se un giorno, uno apparentemente come tanti altri, il suo idolo la iniziasse a seguire su Twitter?
Per scoprirlo non vi resta che acquistare "Follow Me" e leggerlo tutto d'un fiato...

LA TRAMA
Tessa ha diciotto anni e, da quando ha subito un misterioso trauma, soffre di una grave forma di agorafobia che le impedisce di uscire di casa. Eric Thorn è un giovane cantautore che ha cominciato postando video su YouTube ed è diventato una popstar di fama mondiale, ma non è felice. I due si conoscono sull'account Twitter @EricThornFaSchifo: lui l'ha aperto sotto falsa identità per ridicolizzare se stesso, lei ha iniziato a scriverci per difendere il suo idolo. Ma mentre Tessa è ignara di intrattenere lunghe chat, sempre più profonde e personali, proprio con Eric, lui si scopre affascinato da questa fan così diversa dalle altre, brillante e intelligente, e presto inizia persino a provare qualcosa per lei. E senza averla mai vista: Tessa, pur ricambiando i suoi sentimenti, non si fida completamente di nessuno, e non è disposta a mostrarsi nemmeno in foto. Proprio quando il loro rapporto sembra finalmente pronto a una svolta, però, la ragazza sarà costretta ad affrontare di nuovo il suo trauma mai sepolto...

IL LIBRO
Titolo:  "Follow Me"
Autrice:  A.V. Geiger
Casa editrice:  Fabbri Editori
Pagine:   300
Prezzo:   €17.00 edizione cartacea, €7.99 edizione digitale
Genere:  fiction, thriller e suspance
Scrittura:   A.V. Geiger e la magnifica traduzione di Aurelia Di Meo sono inattaccabili.
La scrittura non solo è corretta, ma appare anche moderna, fresca, frizzante e leggera.
Leggere "Follow Me" equivale a leggere la bacheca di Twitter, quando leggi il primo tweet non ne hai più abbastanza e continui a scorrere la home, letteralmente catturato/a dal contenuto di ciascun post, lo stesso vale per ogni singola pagina del manoscritto in questione.
La scrittura rapisce il lettore, ipnotizzandolo e facendo di esso esattamente tutto ciò che la scrittrice desidera. 
Da pagina uno a pagina trecento la Geiger entra in possesso della mente di colui che legge il suo scritto, permettendo al lettore di compiere un viaggio all'insegna dell'ignoto, promettendo che lei stessa lo seguirà sempre, perché aprendo le pagine di "Follow Me", colui che legge, promette fedeltà alla scrittrice e vi stringe un rapporto indissolubile, poiché leggere le parole scritte dalla penna dell'autrice si traduce con la decisione del soggetto di iniziare a seguire quest'ultima e la Geiger si sente in dovere di fare lo stesso.
Un mondo segreto, oscuro e contorto è pronto ad accogliervi, siete pronti a varcarne la soglia?

LA RECENSIONE
"Follow Me" è dedicato a chi fa del social di Twitter un vero e proprio stile di vita.
Questo libro è consigliato a chi si definisce un appassionato della serie tv Catfish di mtv.
"Follow Me" è dedicato a chi idolatra una celebrità e possiede nel cassetto il sogno di essere seguito da quest'ultima su un qualsiasi social, attraverso questa lettura il desiderio uscirà fuori dal nascondiglio e prenderà vita.
Questo libro è consigliato a chi è desideroso di leggere di un romanzo rosa, nonché fiction, a tratti young adult e thriller, con un elevato carico di suspance.
"Follow Me" è dedicato a tutti noi, che ogni giorno utilizziamo i social network, finendo in trappola di ognuno di questi.

"Follow Me" è ambientato all'interno della dimensione virtuale di Twitter e nel continente americano, in località quali Los Angeles e  Midland, principalmente.
I protagonisti indiscussi di questa narrazione sono Tessa ed Eric Thorn o meglio conosciuto come Taylor.
Tessa è una ragazza di diciotto anni, affetta da agorafobia, una sindrome che le impedisce di vivere al di fuori della sua camera da letto.
Quattro settimane trascorse a New Orleans, all'interno dello studentato di una delle più celebri università l'ha resa la ragazza insicura, timorosa e ansiosa che è oggi, costretta a vivere una vita che non avrebbe mai voluto scegliere, un'esistenza rilegata in una scatoletta composta da quattro solide mura.
Eric Taylor Thorn è un ragazzo di diciotto anni, "affetto" da estrema popolarità, condizione sociale che gli impedisce di potersi fidare ciecamente delle persone che lo circondano e di condurre un'esistenza normale e tranquilla.
Numerosi video da dilettante pubblicati su un comunissimo canale YouTube l'hanno reso la popstar che è oggi, inglobando al suo interno la sua vera essenza, quella di un normale diciottenne desideroso di vivere all'insegna dell'avventura.

Tessa ed Eric sono molto più simili di quanto possa sembrare.
Lei utilizza Twitter come unica valvola di sfogo dalla sua reclusione forzata.
Lui utilizza Twitter come unica valvola di sfogo dalla sua reclusione sancita da un contratto di una prestigiosa casa discografica.
Entrambi faticano a respirare, hanno smarrito la strada e solo insieme potranno ritrovare loro stessi.

Tessa su Twitter si chiama @TessaAmaEric e lui, oltre al suo profilo ufficiale, ne possiede un altro, @EricThornFaSchifo, creato per uno scopo ben preciso.
Per qualche strano ed imprevedibile gioco del destino, i due intraprendono un fitto scambio di messaggi privati all'interno del famoso social, che li porterà ad instaurare un legame indissolubile.
Stanno mentendo l'uno all'altra sulla loro identità o sono realmente chi dichiarano di essere?

Dopo mesi di sotterfugi, infinite ore spese chattando e chilometri azzerati, Taylor e Tessa sono finalmente pronti per conoscersi di persona e per poter urlare ciò che provano l'uno per l'altra, ma il pericolo è dietro l'angolo e rischia di dividerli, ce la faranno i due ragazzi a incontrarsi a metà strada e a rapportarsi senza il supporto di un apparecchio elettronico?

Un finale mozzafiato farà si che "Follow Me" si insinui dentro le vostre crepe, perché tutti le abbiamo...

<<Quell'incontro con Taylor era destino, il miracolo di cui aveva bisogno per riportare la sua vita sulla strada giusta.>>

LA MIA OPINIONE
Permesso che prima d'ora non avevo mai letto una fiction thriller carica di suspance, mi posso ritenere relativamente soddisfatta del mio primo approccio con questo genere letterario assolutamente lodevole.
"Follow Me" è un libro contorto, dai mille generi e dalle mille sfumature, assume le caratteristiche di un romanzo rosa, di una fiction e di uno young adult per quasi l'intera durata della narrazione, convincendo il lettore dell'happy end assicurato, ma A.V. Geiger è sempre dietro l'angolo pronta a sorprendere e a creare con la sua penna incredibili colpi di scena e momenti di alta tensione e suspance, che fanno vacillare inevitabilmente il lettore, depistandolo e tenendolo con il fiato sospeso fino all'ultima riga dell'ultima pagina della narrazione del libro. Una capacità assolutamente atipica.

La scrittrice riesce, attraverso l'uso delle parole, a manipolare il lettore e la sua psiche.
Quando si dice che l'uso della parola è in grado di compiere vere e proprie magie...
I miei complimenti ad A.V. Geiger per essere riuscita a creare un libro adatto a controllare la mente di qualsiasi tipo di lettore.
"Follow Me" è un libro molto particolare, data questa sua particolarità, assolutamente non riscontrabile in altri libri del medesimo genere, ammesso che ve ne siano altri in grado di amalgamare così tanti stili letterari, realizzandone un capolavoro.

"Follow Me", essendo un libro particolare e a mio parere in fase di sperimentazione, contiene al suo interno varie pecche, tra cui la mancanza di elementi chiave della narrazione, che sembrano prendere vita improvvisamente, senza un filo logico e l'incompletezza di scene fondamentali e utili alla comprensibilità del finale irrealistico e del tutto inaspettato.
I personaggi sono pochi, essenziali e immensamente complessi, poiché ognuno di loro indosserà una o più maschere fino al termine della narrazione, sono così complicati a tal punto che ci andrebbe un libro intero per definire ognuno di essi.
Il finale dovrebbe riuscire a far capire al lettore l'intero filo conduttore della vicenda, peccato che esso lasci talmente esterrefatti da non essere in grado di comprenderne il senso.
La specie umana è meravigliosa tanto quanto crudele e stramba e la scrittrice riesce a intrappolarne i molteplici aspetti psicologici, cogliendone le sfumature meno evidenti e scontate.
Pare quasi che il lettore nel corso della lettura venga psicanalizzato in ogni sua sfaccettatura, attraverso la presentazione dei personaggi e delle loro differenti personalità.

"Follow Me" riassunto in una sola parola è: ignoto.
Ogni singolo aspetto del libro rimane e rimarrà oscuro al lettore anche una volta terminata la lettura, da quanto è contorto.
Aspetto che onestamente mi ha messa in crisi e non molto, convincendomi del fatto che questo genere letterario, per quanto affascinante e avvincente, non faccia assolutamente per me.
Tuttavia, non potevo approcciarmi allo stile in questione con libro migliore, direi che gli innumerevoli aspetti contorti contenuti all'interno di questo manoscritto mi basteranno a vita.

Un ringraziamento ad A.V. Geiger per avermi traumatizzata piacevolmente a vita con questo libro meraviglioso che mi ha segnata irrimediabilmente (i ragionamenti contorti e il bipolarismo hanno contagiato anche me, ahah).

"Follow Me", niente è mai come sembra.
Tutto è ignoto, ma ogni cosa è conosciuta.

IL MIO GIUDIZIO


La recensione è giunta al termine,
condividetela dovunque e con chiunque desiderate!
E ricordatevi di iscrivervi come 
lettori fissi de Lamiavitasonoilibri!


ALLA PROSSIMA RECENSIONE! (: