10 giu 2018

Review: "Il matrimonio dei miei sogni" di Susan Mallery

REVIEW
"IL MATRIMONIO DEI MIEI SOGNI
di
SUSAN MALLERY

Buona domenica miei cari lettori e bentornati nel fantastico mondo de Lamiavitasonoilibri! (:

Come vola il tempo...un altro anno scolastico è giunto al termine e questo significa una sola cosa: tempo a disposizione per leggere!
L'estate è alle porte e io sono impaziente di trascorrerla sulla sdraio, sotto l'ombrellone, in compagnia di piacevoli letture (arretrate e non).
Perciò allacciate le cinture, Lamiavitasonoilibri vi terrà compagnia sotto il sole, con recensioni inedite e in anteprima, collaborazioni e molto altro ancora!

Per festeggiare il mio ritorno nel mondo di carta, vi parlo di un romanzo rosa coi fiocchi, talmente romantico da farvi sospirare dall'inizio alla fine, scritto dalla magnifica Susan Mallery, "Il matrimonio dei miei sogni".

LA COPERTINA


La copertina è incantevole, d'altronde come tutte le altre firmate Mallery.
Il titolo descrive alla perfezione Happily Inc, la location della nuova e splendida serie d'amore, scritta dalla penna magica dell'autrice.
Una cittadina piuttosto piccola, situata sul limitare del deserto californiano, gettonata per le sue innumerevoli cerimonie matrimoniali ed esperti wedding planner, dove i sogni degli innamorati prossimi alle nozze divengono realtà.
E' praticamente impossibile resistere a quest'atmosfera romantica e alla voglia di innamorarsi...Pallas Saunders, organizzatrice di cerimonie nuziali e Nick Mitchell, scultore professionista lo stanno per scoprire.
L'immagine di copertina è uno splendore e racconta la storia centenaria di questa magica cittadina, che regala felicità e amore.

LA TRAMA
A Happily Inc chiunque può trovare l'amore vero, perfino i fratelli Mitchell...
Lo scultore Nick Mitchell è cresciuto in una famiglia di artisti e, proprio dal padre, ha imparato che ogni passione richiede sacrificio.
Così, mentre aspetta fiducioso un contratto di lavoro a Dubai, decide di occupare il tempo lavorando come carpentiere per Wedding in a Box, l'agenzia organizzatrice di matrimoni della carismatica Pallas Saunders.
Complici la bellezza del suo capo e l'atmosfera romantica degli eventi che si trova a seguire, Nick deve cercare di tenere a mente il proprio obiettivo: non lasciare che l'amore ostacoli le sue ambizioni professionali.
Per Pallas, Wedding in a Box rappresenta tutta la sua vita. Ora, però, è a un giro di boa: o riuscirà a risollevare le sorti dell'agenzia o sarà costretta a cedere alle pressioni della madre, andando a lavorare nella banca di famiglia. 
Prestiti e tassi d'interesse non fanno per lei, così, quando una sposa la supplica di aiutarla a realizzare un matrimonio fuori dal comune, Pallas ha l'occasione per sfogare la sua creatività e dimostrare quanto vale.
Questa volta, al suo fianco, c'è Nick, con cui il lavoro è tutta un'altra cosa... e non solo quello!
E se la donna che ha sempre aiutato gli altri a coronare il proprio sogno d'amore, per una volta, iniziasse a pensare a se stessa?

IL LIBRO
Titolo: "Il matrimonio dei miei sogni"
Autrice: Susan Mallery
Casa editrice: HarperCollins Italia S.p.A.
Collana: Harmony Romance
Serie: Happily Inc
Seguito da: "La donna della seconda occasione"
Pagine: 300
Prezzo: 6.90€ (formato cartaceo) & 4.99€ (formato digitale)
Genere: romance
Scrittura: impeccabile, come sempre.
Susan Mallery è un'assicurazione, che la sua penna sia davvero magica?
Questa scrittrice è ufficialmente la regina del genere rosa, non sto esagerando, parola di lettrice compulsiva.
Adoro la sua narrazione in terza persona, come se lei fosse la fata madrina di ogni storia d'amore e si sentisse in dovere di raccontare di queste, trasmettendo il romanticismo e la voglia di innamorarsi.
Il suo modo di scrivere di un sentimento così grande, puro e complicato è sensazionale, nessuna persona sarebbe in grado di scriverne come ne è in grado lei, nessuna.
Per non parlare dei personaggi e degli intrecci di vite e amori da lei ideati, wow.
Mie care, preparate un'abbondante scorta di fazzolettini, perché con Susan Mallery le lacrime sono assicurate, spero ne abbiate una scorta da parte!

LA RECENSIONE
"Il matrimonio dei miei sogni" è dedicato ad ogni inguaribile romantica.
Questo libro è consigliato a chi crede nell'amore e anche a chi no, perché con questo manoscritto vi toccherà ricredervi.
"Il matrimonio dei miei sogni" è dedicato a chi, sin da piccola, sogna le proprie nozze e a chi no, perché attraverso questa narrazione inizierete a sognarle.
Questa storia d'amore è consigliata a chi vuole perdersi tra le pagine di un libro che riesca a far sognare ad occhi aperti, a commuovere e a far sospirare il lettore.
"Il matrimonio dei miei sogni" è dedicato alle lettrici del romance, perché tingersi di rosa e credere nell'amore, per noi, è una priorità. 

Susan Mallery è tornata e con una nuova serie narrativa: dopo gli amori di Fool's Gold, ora è la volta dei matrimoni di Happily Inc...
Attorno agli anni Sessanta la cittadina, situata sul limitare del deserto californiano, stava attraversando un periodo di recessione.
Frank, il nonno materno di Pallas Saunders, possedeva la banca locale e se la città fosse davvero andata a fondo nessuno gli avrebbe potuto restituire i prestiti avuti e lui avrebbe perso un'enorme quantità di denaro.
Essendo il tipo d'uomo che non si arrende, nonno Frank inventò una storia che parlava di una diligenza piena di future spose, dirette verso la zona della corsa all'oro nella California settentrionale.
La diligenza ebbe un guasto proprio nella cittadina e ci vollero parecchie settimane prima che i pezzi di ricambio arrivassero. 
Nel frattempo tutte le ragazze si erano innamorate di giovanotti del luogo e la diligenza ripartì senza di loro. Ed ecco da che cosa la città ha preso il suo nome.
Questa non solo è una storica leggenda locale, ma anche una balla colossale messa in giro da Frank, che seppe raccontarla per bene e venderla. A Hollywood piacque molto e numerose star del cinema ne furono così affascinate che si recarono a Happily Inc per celebrare le proprie nozze.
I media se ne interessarono ed eccoci qua: Happily Inc, un'intera città dedicata ai matrimoni, costruita su una menzogna, certo, ma piena di fascino e dove l'amore si nasconde dietro ad ogni angolo, pronto a far innamorare chiunque si trovi a zonzo per il paesino.

Pallas Saunders, ha ereditato da poco un'agenzia organizzatrice di matrimoni, Wedding in a Box, celebre per i suoi pacchetti all inclusive a basso prezzo per cerimonie a tema e si ritrova, senza averlo desiderato e voluto, a ricoprire i panni di una wedding planner, sostituendo così il precedente proprietario, Gerard.
L'uomo, anni prima, aveva accolto a braccia aperte la ragazza, in cerca di un lavoretto che le potesse procurare la cifra necessaria a pagarsi gli studi universitari e l'aveva amata sin da subito, come un padre ama la propria figlia.
Tuttavia, a Pallas è stato insegnato che l'amore si merita e guadagna, e sapere che Gerard le vuole bene come ad una figlia, senza che lei abbia fatto qualcosa per meritarselo, la lascia sbalordita.
L'uomo l'ha protetta, le ha offerto un posto di lavoro e prima di lasciare questo mondo le ha lasciato in regalo il suo gioiello, Wedding in a Box e la sua villetta.
Pallas è grata a quell'uomo che per lei è stato come un padre, la figura paterna che gli è sempre mancata e ha deciso che non deluderà la fiducia che egli ha riposto in lei, proprio per questo decide di assumere la guida dell'agenzia di matrimoni, determinata a portarla in vetta al successo.
D'altronde è più facile a dirsi che a farsi, Happily Inc è invasa da agenzie organizzatrici di matrimoni e wedding planner di successo e con esperienza, lei possiede un'azienda a picco e la sua esperienza in fatto di matrimoni si preclude al ruolo di assistente di Gerard, precedentemente ricoperto.
Wedding in a Box ha bisogno di uscire dalla scatola e Nick Mitchell è l'unico che può farlo comprendere a Pallas.

Nick, artista famoso, dapprima operante nella lavorazione del vetro, ora impegnato a intagliare e scolpire il legno, si reca a Happily Inc a far visita ai suoi due fratelli, Mathias e Ronan Mitchell, anche loro artisti di fama internazionale.
Reduce dalla partecipazione ad un concorso per aggiudicarsi un'importante commissione a Dubai, della durata di due anni, a Nick non resta che aspettare i fatidici due mesi utili alla scelta dell'artista che partirà per quel prestigioso incarico.
Lo scultore non ha dubbi, sarà lui a salire su un aereo con destinazione Dubai, in fondo chi altri potrebbero scegliere se non lui, il figlio del solo e unico Ceallach Mitchell, massimo artista nella lavorazione del vetro?
D'altronde ha sempre funzionato così, il suo cognome più di tutto il resto, addirittura del suo talento artistico, gli ha permesso di farsi strada all'interno del panorama dell'arte ed è certo che anche questa volta non farà eccezione.
Quella stramba cittadina sembra il luogo adatto dove trascorrere qualche mese in tranquillità, dedicandosi all'arte, senza troppo impegno.
Decide quindi di tenere un colloquio come falegname per l'agenzia di matrimoni Wedding in a Box, non immaginando che tale meeting prenderà tutt'altra piega, a causa di un matrimonio a tema organizzato dall'impresa per quel giorno...

Wedding in a Box rappresenta la salvezza, per Pallas e Nick.
Pallas si trova in serie difficoltà, l'azienda non riesce a decollare da quando lei è al suo comando, l'unica soluzione sarebbe uscire dalla scatola e organizzare veri e propri matrimoni a tema, cuciti su misura per ciascuna coppia di sposi, ma ciò vorrebbe dire allontanarsi dal tracciato e improvvisare, e Pallas non si sente affatto pronta, ha paura di fallire e rovinare il lavoro di anni e anni di Gerard.
Inoltre, una proposta di lavoro nella banca di famiglia la pone davanti ad una difficile scelta: vendere Wedding in a Box prima che questa crolli a picco e dedicarsi al lavoro in banca, come contabile, che ha sempre pensato essere quello dei suoi sogni o tenere l'agenzia e dare il massimo per portarla al suo splendore?
Nick, d'altro canto, si trova in una sorta di limbo, è in attesa di una risposta dall'organizzatore del concorso per Dubai e quel lavoretto come falegname per l'impresa di Pallas sembra una prospettiva interessante, quei panelli da restaurare sono autentici e il lavoro di restauro si prospetta entusiasmante, ma l'uomo è adatto alla vita di quella minuscola cittadina, dove la gente non fa altro che organizzare matrimoni e sposarsi?

Pallas e Nick, all'improvviso, decidono di rivoluzionare le loro vite, sconvolgendole del tutto.
La wedding planner accetta di organizzare un matrimonio che esca del tutto dai confini della scatola in cui i matrimoni precedentemente organizzati erano costretti e Nick si trova coinvolto in quel turbinio di entusiasmo e novità che alleggia nell'impresa di matrimoni e decide di aiutare Pallas con la sua creatività di artista e di convincerla che quello è il lavoro per cui è nata.

Nick non se lo sa spiegare, ma quella donna è come un uragano pronto a irrompere nella sua vita e a mettere tutto a soqquadro, ma d'altronde la passione consuma e lui non vuole distruggere ed essere distrutto a sua volta, eppure quell'uragano è un bellissimo uragano...
Pallas non riesce a capire, l'amore va guadagnato e meritato, come gli è sempre stato insegnato dalla madre, eppure perché quell'uomo comparso all'improvviso riesce a far battere all'impazzata il suo cuore privo di vita ormai da anni, senza fare qualcosa per meritarselo davvero?

Happily Inc è la cittadina dove sbocciano gli amori e dove si celebra l'amore, Pallas e Nick ne sono consapevoli, d'altronde amano stare insieme, come una vera coppia.
Tuttavia due mesi passano in fretta, Nick verrà selezionato per quell'incarico a Dubai e lascerà la cittadina e Pallas, lasciandosi alle spalle quel breve periodo felice della sua vita e la ragazza è consapevole che il suo affascinante falegname è in città solo di passaggio, quindi i due sanciscono un patto: due mesi, sessanta giorni da passare in compagnia l'uno dell'altra divertendosi e rompendo la routine, terminato il breve lasso di tempo a disposizione si diranno addio, senza rimpianti.
Infondo si può essere complici anche senza provare sentimenti, no?
Nulla però è mai come ce lo si aspetta...

NEL LIBRO
<<Questo era ciò che faceva, rendeva felice le persone nel giorno più importante della loro vita.
Di recente aveva perso di vista la magia di quel lavoro, ma piano piano la stava recuperando.
Si annotò ancora alcune idee, poi andò in cerca di Nick.
(...)
Era semplicemente diventato l'uomo della sua vita. E questo significava che lei gli aveva dato liberamente il suo amore? Che gli aveva dato il suo cuore senza aspettarsi che lui la ricambiasse? Lo amava e basta?
Lasciò che la consapevolezza di amarlo la colmasse, e sorrise sentendo quant'era giusto. Questo amore la stava guarendo.
(...)
Quant'erano stati fortunati a trovarsi, pensò.
Per motivi che non avrebbe mai capito, Pallas aveva scelto di amare proprio lui.
E Nick sapeva solo una cosa: che non l'avrebbe mai più lasciata andare.
Nick si sentì pervadere da una confortante certezza. Questa era la cosa migliore che gli fosse mai accaduta: amare Pallas ed essere amato da lei.
La cosa più bella e giusta della sua vita.>>

LA MIA OPINIONE
Mi sono innamorata di Susan Mallery e dei suoi libri, ormai è ufficiale.

Ricordo ancora quando, poco tempo fa, presi in mano un suo manoscritto, "La promessa di Natale" (recensione qui), quel libro era un capolavoro e da quel momento promisi a me stessa che avrei letto altri lavori della medesima scrittrice ed eccomi qui, a parlare di un'altra meraviglia firmata Mallery.
Questa donna ha la mano e la penna d'oro, i suoi scritti sono semplicemente sensazionali e prometto solennemente a tutti voi, miei cari lettori, che recensirò altri libri della Mallery, perché meritano di essere letti e amati da più persone possibili.

Vi capita mai di innamorarvi follemente del modo di scrivere e narrare una storia di uno scrittore e di voler leggere tutti i suoi lavori? Ebbene si, questo è esattamente ciò che sta capitando a me.
Nonostante io abbia terminato la lettura de "Il matrimonio dei miei sogni" è come se, in qualche strano modo, io sia ancora immersa nel fantastico mondo di carta da lei creato.
Questo suo manoscritto è incantevole, ho amato la vicenda principale, i personaggi di contorno che compariranno poi negli altri volumi della serie "Happily Inc" (non ancora disponibili in lingua italiana, che tortura!), le peripezie, le avventure, i segreti di famiglia e la cittadina stessa, tutto insomma!
A "Il matrimonio dei miei sogni" non manca assolutamente nulla, è perfettamente perfetto così com'è e non mi capita spesso di affermare quanto appena detto di un libro, quindi la Mallery deve proprio aver fatto breccia nel mio cuore!

Susan Mallery, tra i suoi innumerevoli talenti, ne ha uno in particolare: far innamorare le lettrici dei suoi personaggi maschili, sono completamente cotta di ogni suo personaggio maschile e sono impaziente di leggere di ognuno di loro, non mi rimane che aspettare che i suoi libri vengano tradotti (HarperCollins Italia, muovitiii).

Non mi dilungo ulteriormente, penso si sia capito quanto adoro Susan Mallery e ciò che scrive...personalmente leggerei i suoi scritti infinite volte, senza mai stancarmene.
I miei complimenti alla Mallery, per essere stata l'unica scrittrice in grado di farmi amare i matrimoni e di farmi piangere ogni volta che finisco di leggere uno dei suoi libri, è l'unica ad avere questo potere su di me!

E niente, sto già immaginando il matrimonio dei miei sogni...

IL MIO GIUDIZIO








Susan Mallery si meriterebbe molte più stelle.



Alla prossima! (:
Posta un commento