05 set 2015

Recensione: "Cosa indossare al primo appuntamento" di Trisha Ashley

Recensione "Cosa indossare al primo appuntamento" di Trisha Ashley:
Buona sera lettori e lettrici! Buona sera a tutti e a tutte!
Ben tornate/i nel mio blog.
Oggi, vi parlerò della mia ultima lettura, (terminata in poco meno di due settimane, a causa dei pochissimi compiti delle vacanze che mi ero lasciata per ultimo, che però mi hanno portato via parecchio tempo e, che di conseguenza, mi hanno impedito di incollarmi al libro) il libro di Trisha Ashley "Cosa indossare al primo appuntamento".
E' stata la mia prima esperienza con questa scrittrice e ne sono rimasta a dir poco incantata, scoprite il perché.

LA COPERTINA:

 
 
LA TRAMA:
Per il giorno del sì ci vuole la scarpa perfetta!
Tansy sognava un bellissimo futuro insieme a Justin. Ma quando un'inaspettata rivelazione la mette di fronte all'amara verità sull'uomo che ama, decide di lasciare subito Londra e tornare nel piccolo paese di Sticklepond. Le dolci attenzioni della premurosa zia Nan e l'amicizia di Bella sono un balsamo per le sue pene d'amore. Con un entusiasmo che non pensava più di avere, Tansy si lancia addirittura nella realizzazione di un progetto a lungo desiderato. Nasce così "Le Scarpette di Cenerentola", un negozio di scarpe davvero molto particolare. Tansy offre infatti alle future spose una vasta scelta di modelli selezionati con estrema cura: sandali vintage disegnati da Manolo Blahnik, stivaletti di Pucci degli anni Settanta, décolleté di Chanel e splendide francesine di Dior. Tansy è orgogliosa del successo della sua nuova attività. Se solo la sua vita sentimentale la rendesse altrettanto soddisfatta! E invece il principe azzurro è ancora latitante. Un giorno, a rompere la monotonia delle sue giornate, arriva Ivo Hawksley, un attore che ha comprato una casa proprio accanto alle "Scarpette di Cenerentola". Ma il passato di Ivo nasconde un segreto. Un segreto che potrebbe legarlo a Tansy molto più di quanto entrambi avrebbero mai immaginato...
 
LA RECENSIONE:
"In macchina, mentre mi allontanavo da Londra diretta a nord per Natale, sentivo il cuore alleggerirsi a ogni chilometro. Era sempre così, perché il West Lancashire - e in particolare il paese di Sticklepond - sarebbe sempre stato casa mia.
Puoi sradicare una ragazza dal Lancashire, ma non puoi sradicare il Lancashire da una ragazza..."
Siamo più o meno negli anni nostri, in Gran Bretagna, principalmente a Londra, dove vive Tansy con il compagno Justin e in seguito a Sticklepond (un paese situato nel West Lancashire), dove vive la prozia Nansy di Tansy, e dove, poi tornerà ad abitare anche lei; Inoltre, in tutta la vicenda si parlerà anche di altri luoghi, come ad esempio, Stratford, dove vive Ivo, Ormskirk, Middlemoss e altri.
Tansy, la protagonista, è una ragazza di circa 36 anni, ed è fidanzata da parecchi anni con il primario di ortopedia Justin, che ha all'incirca la sua stessa età, e Ivo , il protagonista, è il primo amore (vissuto quando entrambi erano giovanissimi) di Tansy, attore shakesperiano della compagnia di recitazione "Royal Shakespeare Company" di Stradford e vedovo.
Tansy fin da piccola sognava un amore travolgente con un uomo che l'amasse profondamente e un matrimonio con tanti figli, ma giunta all'età di oramai 36 anni ha perso ogni speranza, in quanto, il fidanzato Justin dopo anni sembra aver perso ogni intenzione di impegnarsi davvero con lei, perché troppo taccagno e fermamente convinto che il matrimonio e i figli siano solo una seccatura e una spesa enorme di denaro.
Inoltre, Justin negli ultimi anni del loro rapporto ha sempre criticato la povera Tansy per il suo abbigliamento leggermente eccentrico, non sofisticato e serio come vorrebbe lui, per il suo peso leggermente troppo, troppo per lui, siccome la ragazza porta una 42 e non una 40 come desidererebbe Justin, e per le sue creazioni con degli scovolini da pipa, troppo colorate e ingombranti. E come se non bastasse la mamma di lui, mammina cara, come la chiama Justin, odia Tansy ed è estremamente attaccata al figlio, non lo lascia vivere! 
Inoltre il ragazzo nasconde un segreto molto molto importante, che è la principale causa del suo comportamento nei confronti di Tansy e nel volersi tenere alla larga dal matrimonio e dai pannolini.
Ma ben presto la ragazza capirà che Justin non è il ragazzo giusto per lei, e ne avrà un'ulteriore conferma quando, scoprirà il segreto di lui.
Così Tansy scioccata e schifata decide di lasciare Justin e di tornare a vivere nella sua adorata Sticklepond, dove abita la sua carissima prozia Nansy, o soprannominata Nan, di 92 anni e giunta oramai al capolinea della sua esistenza terrena.
Dopo poco tempo Nan lascerà per sempre questa terra per giungere nell'aldilà e lascerà in eredità alla sua adorata nipote la sua casa, il negozio Bright Scarpe che è in gestione della famiglia Bright da molte generazioni e un segreto tenuto nascosto per tanto tempo.
Così Tansy non volendo deludere la sua amata zia decide di mantenere in vita il negozio in vita, rinnovando il Bright Scarpe trasformandolo nel suo sogno, un negozio specializzato in scarpe vintage da sposa, e inaspettatamente si lancia in questo progetto insieme alla sua più cara amica Bella.
Il progetto presto prende forma e il negozio di scarpe da sposa ha fin da subito un grande successo.
Nel mentre, l'attore Ivo Hawksley giunge a Sticklepond, per un periodo di sei mesi, in cui desidera pensare, avere pace e tranquillità (che non avrà) e vivere il lutto, la perdita della sua cara moglie Kate, e si trasferirà nella casetta accanto a quella di Tansy.
I due grazie al cane di lei, Flash e al gatto di lui, Toby, si incontreranno e scontreranno al tempo stesso, e non appena si guarderanno di nuovo negli occhi dopo tanti anni, si riconosceranno subito.
I due in questi sei mesi riprenderanno a conoscersi e vivranno insieme il dolore per le perdite della zia di lei e della moglie di lui, e col tempo torneranno ad essere amici e più avanti qualcosa di più profondo e forte.
Durante questi sei mesi Ivo e Tansy avranno molte incomprensioni, in quanto impareranno di nuovo a conoscersi e a mano a mano diventeranno sempre più legati, confidandosi, facendo lunghe passeggiate con Flash e bevendo un liquore gallese, di cui Tansy ha la ricetta grazie a sua zia, chiamato meddyg accompagnato dagli squisiti dolci preparati da Tansy, che ha imparato a cucinare sempre grazie a sua zia.
E grazie a questi momenti condivisi insieme, impareranno a conoscersi e ad innamorarsi l'uno dell'altra di nuovo, perché il vero amore, il primo amore, non muore mai, e non si scorda mai!
"Si dice che gli opposti si attraggano, ma penso che la prima cosa che mi ha colpito di Kate fosse il fatto che era piccola e scura e mi ricordasse te."
 
LA RECENSIONE:
Una lettura stupenda, e profonda!
Tutto il libro è narrato in prima persona dalla protagonista, Tansy, e presenta dei capitoli standard, ovvero numerati, dall'1 al 40, con dei titoli che fanno riferimento a cosa accadrà in quel preciso capitolo.
All'inizio pensavo si trattasse unicamente della storia e del segreto della prozia Nansy e dell'imminente destino triste di Tansy, invece no, anzi sono proprio questi gli aspetti a fare da base per tutto il libro e a tenerti con la suspance fino all'ultima pagina.
Perché grazie alle memorie registrate da Nan per l'archivio di Middlemoss, il segreto di lei si intuisce e induce il lettore subito a capirlo, e a leggere fino alla fine per vedere se si aveva ragione, se si aveva visto giusto, invece alla fine della vicenda, bam, colpo di scena, il segreto è completamente diverso da quello che noi lettori avevamo immaginato, furba Nancy che ci tieni con l'ansia per tutta la storia e che divaghi nelle memorie per l'archivio anziché arrivare al dunque!
E l'attesa per il ritorno di fiamma tra Tansy e Ivo è estenuante, bisogna aspettare fino a pagina 374 per il loro primo bacio! Trisha ha voluto torturarci fino alla fine!
Il libro si apre con Tansy che torna a Sticklepond per passare il Natale con Nancy, sua prozia.
La vicenda si svolge con il trasferimento, il ritorno della protagonista al paesino del Lancashire, con l'apertura del negozio "Le Scarpette di Cenerentola" e con l'arrivo di Ivo in paese.
E si chiude con il lieto fine di Tansy che riesce a realizzare tutti i suoi sogni, tutti. Dal primo all'ultimo, e tre di questi comprendono anche Ivo, dai ve li svelo, non resisto! I tre sogni che comprendono Ivo sono l'amore travolgente, il matrimonio, e i pannolini!
Una lettura davvero molto intensa ed estremamente emozionante, che al termine lascia un segno dentro al lettore, in quanto in tutto il libro i due si incontrano, conoscono una seconda volta, affrontano due lutti, due perdite, ritrovano la gioia e la forza di vivere l'uno grazie all'altra, e si innamorano per la seconda volta, e noi con loro.
I personaggi sono tutti ben delineati, e pur non volendolo non potrete non affezionarvi a Nan, Flah, Tansy e Ivo, e anche a tutti gli altri.
La storia è sin dall'inizio travolgente ed enigmatica, e pagina dopo pagina, diventa sempre più irritante l'attesa nello scoprire come tutto andrà a finire. Ma l'attesa varrà la pena. Fidatevi. Senza accorgervene sarete già alla fine della vicenda intenti/e a sospirare, sognare ad occhi aperti, ridere ed emozionarvi. 
E nel mezzo della storia sarete intenti/e anche ad arrabbiarvi e a perdere la pazienza perché morirete dalla voglia di giungere alla fine per scoprire tutto.
L'ambientazione è ben descritta e piacevolissima al tempo stesso, e vi sembrerà di essere parte della storia grazie alla accurata descrizione di tutto.
Il libro ha 406 pagine e non ha né libri precedenti né continui, è una lettura molto piacevole e scorrevole e per niente pesante, noiosa e monotona.
Sono molto soddisfatta del mio acquisto e do a questo libro 4 stelle su 5, perché secondo me il finale è stato fin troppo sbrigativo.
Lo consiglio!
Se avete trovato questa recensione bella e utile, mettete un +1 e condividetela su Instagram, dove sono iscritta con la @ hughmeniall, su Twitter, dove sono iscritta con la @ Hugh_Me_Niall, su Facebook, su Tumblr, su Ask, dove non sono iscritta a nessuno dei tre social; Insomma se avete piacere condividete questa recensione ovunque!
E se avete per caso già letto questo libro o se avete intenzione di acquistarlo fatemelo sapere nei commenti qui sotto.
Ora devo decisamente scappare, stanotte alle 3 parto, vado in vacanza per 4 giorni, e devo correre a finire di preparare la valigia e a finire di prepararmi!
In vacanza leggerò per la TERZA VOLTA "Tutta colpa di New York" di +Cassandra Rocca e appena lo avrò terminato pubblicherò la recensione qui sul blog, sappiate che è il mio libro preferito!
Alla prossima!
E buona vacanza a me prima di tornare a studiare! :)
 
 
Posta un commento