02 ago 2015

Recensione: "#ScrivimiAncora" di Cecelia Ahern

Recensione "#ScrivimiAncora" di Cecelia Ahern:
Sono pronta a parlarvi della mia ultima lettura, (terminata in 5 giorni, a causa di vari impegni che mi hanno impedito di incollarmi al libro) il libro di Cecelia Ahern "#ScrivimiAncora".
E' stata la mia prima esperienza con questa autrice e ne sono rimasta affascinata, scoprite il perché.

LA COPERTINA:

 
 
LA TRAMA:

Rosie e Alex si conoscono sui banchi di una scuola di Dublino e iniziano a scriversi messaggi su biglietti di carta.
A poco a poco diventano inseparabili fino a quando quelle lettere tradiscono un sentimento nuovo, che li confonde e li appassiona. Un amore impossibile da esprimere, con tutte le contraddizioni tipiche di quell'età.
Ma quando i due prendono coscienza di ciò che li lega veramente, Alex deve abbandonare Rosie e trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti.
Straordinario collage di lettere, e-mail, bigliettini, sms e cartoline, Scrivimi ancora è un romanzo delicato e indimenticabile che a ogni pagina commuove e fa sorridere allo stesso tempo.
Una storia sugli scherzi del destino e sulla forza del vero amore, ora un film interpretato da Lily Collins e Sam Claflin.

LA RECENSIONE:
"Il destino li aveva separati, ma anni e anni dopo li aveva fatti ritrovare, proprio quando entrambi si davano per vinti.
Ma, stavolta, non sarebbero più scappati e non avrebbero avuto paura, non si sarebbero di nuovo persi."
Siamo più o meno nei nostri anni, dapprima a Dublino, in seguito a Boston e Dublino in contemporanea, il tempo della tecnologia, in cui le persone comunicano soprattutto con sms, chat room e mail, ma anche con bigliettini e lettere. Rosie e Alex sono due bambini, frequentano la stessa classe nella scuola elementare di Sant Patrick, a Dublino, e trovano l'uno nell'altra il migliore amico e la migliore amica. Sperano di portare avanti questa amicizia in là negli anni standosi sempre vicini nel bene e nel male, ma per tanti, troppi scherzi del destino, le strade dei due prenderanno direzioni diverse, e soprattutto quella di Rosie sarà quasi tutta in salita.
Accompagneremo i due personaggi nelle loro avventure per quasi 50 anni, imparando a conoscerli a fondo e finendo per innamorarcene.
Alex si innamora fin da subito della ragazza, senza avere mai il coraggio di dichiararsi. Spera che rimanendole accanto, (per quanto gli sia possibile, siccome lui si è trasferito a Boston mentre lei è rimasta a Dublino) troverà prima o poi il momento giusto per farlo.
L'improvvisa consapevolezza dei sentimenti di Rosie, coincide purtroppo con degli imprevisti non facilmente risolvibili, che rimanderà il tempo delle confessioni di ben trent'anni e qualcosa di più. In questo lunghissimo periodo, Rosie sarà costretta a crescere in fretta e a fare i conti con le conseguenze delle sue azioni, diventanto molto presto adulta e responsabile di un'altra persona, e Alex, invece, porterà avanti gli studi nella medicina e diventerà un cardiochirurgo molto importante, e si troverà legato a due donne con cui avrà, da ciascuna, un figlio. Dopo una breve visita di Rosie a Boston da Alex, però, succede qualcosa di totalmente inaspettato, un silenzio, uno di quelli magici e strani, che esprimono il vero amore e che cambierà nel profondo tutti e due, anche se subito non lo vorranno ammettere.
Dopo alcuni anni, però, la vita di entrambi sta cambiando, in seguito a divorzi e perdite, entrambi stanno andando avanti e se i due si amano ancora e davvero devono prendere la decisione di non avere paura e di tentare.
"Ora, mentre il magico silenzio li avvolgeva una volta ancora, dopo cinquant'anni, tutto quello..."
Una storia che vi terrà sulle spine fino all'ultima pagina.


LA RECENSIONE:
Una lettura davvero insolita, tutto il libro è costituito da sms, mail, chat room, lettere, bigliettini e cartoline.
All'inizio ero insicura di questa lettura, appunto per la particolare strutturazione, ma, invece, è stato proprio questo aspetto a farmi innamorare del libro.
Il libro si apre con Alex e Rosie bambini e con loro bigliettini pieni di errori ortografici, causati dalla giovane età, 7 anni, e si svolge sempre in questo modo, con uno scambio molto fitto di tutti questi mezzi per comunicare definiti moderni e tecnologici, e si chiude con loro due alla avanzata età di quasi 60 anni.
Una lettura davvero intensa ed emozionante, in quanto in tutto il libro Rosie e Alex crescono, e noi con loro.
La narrazione è divisa in momenti, alcune pagine in cui si susseguono solo mail, altre in cui si susseguono solo chat room, altre ancora in cui troviamo solo bigliettini, ed altre ancora in cui troviamo solo lettere.
I personaggi sono tutti ben caratterizzati e pur non volendolo non potrete fare a meno di legarvici.
La storia all'inizio può risultare noiosa, ma pagina dopo pagina, Rosie e Alex vi coinvolgeranno sempre di più, e senza accorgervene sarete già arrivati alla fine, catturati pienamente dalla storia.
L'ambientazione è poco accennata, ma allo stesso tempo piacevole.
Il libro ha 429 pagine, è una lettura veloce grazie alla sua strutturazione in mail, bigliettini, ecc..., e coinvolgente.
Sono soddisfatta del mio acquisto e do a questo libro 4 stelle su 5, aspetto dalla Ahern un continuo!
Lo consiglio!
Posta un commento