04 apr 2016

Recensione: "La lettera che non ti ho mai scritto" di Barbara Cappi

"La lettera che non ti ho mai scritto" di Barbara Cappi
 

Ciao a tutti miei booklovers!
Ben tornati sul mio blog libroso!
Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura: un romanzo di Barbara Cappi, una delle numerose collaboratrici di Maria De Filippi.
Collabora principalmente al programma "C'è posta per te", con la sua testa e la sua penna.
Iniziamo subito.
 
LA COPERTINA
 
 
LA TRAMA
 
Anna è la sarta di "C'è posta per te".
E' una donna silenziosa, riservata, estremamente dedita al suo lavoro.
Una donna che sa stare dietro le quinte.
Mentre mette a posto gli abiti degli ospiti che sperano di riconciliarsi con qualcuno o di ritrovare un familiare di cui da anni non hanno più notizie, lei partecipa alle loro storie, le vive e si appassiona. Quel programma televisivo è tutta la sua esistenza. Per il resto, ha ben poco: abita in un appartamento popolare all'estrema periferia di Roma e la sua unica compagnia è quella di un gatto nero, Attilio, che trascorre le sue giornate acciambellato sulla poltrona del salotto.
Ma la realtà è che ad Anna piace vivere quelle "vite degli altri" per non affrontare la propria. Nel suo passato, infatti, c'è un segreto che non ha mai voluto rivelare a nessuno, una sofferenza che affonda le radici in un'infanzia prigioniera di una mentalità troppo chiusa, in un amore sbagliato e in un addio straziante che ha gettato un'ombra incancellabile su tutto, chiudendole per sempre il cuore.
Tante volte Anna ha pensato di scrivere al programma, per tentare di far ripartire la sua vita - cristallizzata e sempre uguale a se stessa - ma il muro che ha innalzato contro il mondo è ormai troppo alto. E mai è riuscita a scrivere quella lettera fino in fondo.
Saranno proprio le storie di "C'è posta per te" a far sì che quel muro pian piano si sgretoli lasciando passare una luce di inattesa felicità.
"La lettera che non ti ho mai scritto " è il primo romanzo nato da "C'è posta per te".
Maria De Filippi ha selezionato le storie più significative, più toccanti di questi quindici anni. E Barbara Cappi, autrice del programma, le ha cucite magistralmente in un vero e proprio romanzo, in una grande storia coinvolgente ed emozionante, capace, proprio come il programma, di toccare le nostre corde più profonde, quelle che ci fanno immancabilmente commuovere.
 
LA RECENSIONE
 
Questo è un libro dedicato alle anime più sensibili e romantiche, a chi, leggendo, ha voglia di sognare ad occhi aperti e a chi piace immergersi nelle vite degli altri, dimenticando per un po' la propria.
 
"La lettera che non ti ho mai scritto" è ambientato principalmente a Roma, nell'estrema periferia della capitale, in frazioni quali Tiburtina e Albuccione, dove sono situati lo studio del programma televisivo "C'è posta per te" e l'appartamento della protagonista, e al tempo stesso a Girifalco (Calabria).
Questo libro si divide in due archi temporali: il presente e il passato; Entrambi vengono vissuti in contemporanea dalla sarta, la quale partecipando alle registrazioni del programma pensa alla sua vita passata, raccontandoci alcuni momenti del suo tormentoso passato.
La protagonista di questo romanzo è Anna Procopio.
Anna, sarta del programma "C'è posta per te" da oramai quindici anni, è una donna di mezza età solitaria, apatica e riservata.
Adora il suo lavoro, una passione nata dalla madre anche lei sarta, ma soprattutto adora il programma in cui lavora, quel magico miracolo che dona una nuova vita fatta di felicità, serenità, pace e perdono per chiunque vi partecipi.
Anna è un'ottima ascoltatrice, prova una gioia incredibile nell'ascoltare gli altri e nel vivere le loro vite e quale miglior modo per non farlo se non attraverso il programma presso cui lavora?
Ma qual è il motivo che spinge la nostra protagonista a voler mettere in pausa la sua vita, vivendo quelle di tutti gli ospiti che prendono parte alle registrazioni del talk show "C'è posta per te"?
 
Il libro presenta per ogni capitolo una o due storie autentiche tratte dal programma di Maria De Filippi, e per ognuna di esse la protagonista ne trae delle conclusioni e ne ricollega dei ricordi legati al suo tormentoso passato.
Capitolo 1: la protagonista si presenta e viene delineata la sua quotidianità.
In questo primo capitolo sono presenti due storie tutte al femminile.
La prima è la storia di una ragazza single con due figli, che si reca a "C'è posta per te" per chiedere il perdono del padre, da sempre contrario alla relazione della figlia con un ragazzo che non credeva all'altezza della sua bambina.
La seconda è la storia di due sorelle, l'una alla ricerca dell'altra nello stesso momento, grazie a Maria avranno modo di conoscersi e viversi.
Capitolo 2: in quest'altro capitolo è presente una sola storia che scioglierà l'anima forte della sarta. E' la storia di una giovane ragazza, Lucia, che chiede aiuto al programma per organizzare una sorpresa al padre e alla compagna di lui. Come ospite è presente l'attore Keanu Reeves.
Anna legherà molto con questa ragazza, tanto che ella le regalerà la maglia rossa a strisce bianche che indossava in puntata.
Questa maglia sarà uno dei pochissimi regali fatti con il cuore alla nostra protagonista.
Un pensiero che sarà fondamentale per la buona riuscita del finale.
Capitolo 3: qui, è presente una sola storia, l'unica che mi ha fatta commuovere.
E' la storia di un giovane ragazzo, Gabriele, che scrive al programma per organizzare una sorpresa al suo unico eroe, il padre. Come ospite d'onore il figlio ha chiamato Conte, ex allenatore della Juventus, squadra del cuore di suo papà.
Capitolo 4: viene narrata la storia di una ragazza di soli diciotto anni, Greta, madre single di un bambino di appena due anni, che chiede aiuto a Maria per organizzare una sorpresa alla madre, che l'ha sostenuta durante la sua difficile gravidanza e che continua a stare al suo fianco nonostante le grandi difficoltà delle loro vite. Come ospite d'onore è stato chiamato il solo e unico Mengoni, il ragazzo più capace a cantare di  quel sentimento speciale ed eterno, chiamato amore.
Capitolo 5: compare a "C'è posta per te" la prima storia di una coppia gay; Antonio ha chiesto aiuto al programma per organizzare una sorpresa al suo compagno Andrea, con ospite d'onore Laura Pausini.
Capitolo 6: viene narrata la storia di due sposi, sposati da ormai venti anni. La moglie Alessia chiama il programma per organizzare una sorpresa al marito, per fargli sapere quanto lui sia fondamentale nella sua vita e quanto lo ama, perché queste cose si devono dire a chi di dovere prima che sia troppo tardi e lei lo sa bene: il cuore di suo fratello dopo 38 anni di battiti ha mollato gli ormeggi di questa vita e ha smesso di battere e lei non gli aveva nemmeno detto quanto gli volesse bene.
Capitolo 7: compare la storia di una ricerca: una donna di mezza età chiede aiuto al programma per trovare la sua mamma, che anni e anni fa l'ha abbandonata per rifugiarsi a Londra, il suo paese d'origine.
Capitolo 8: Anna rivela ogni cosa del suo passato.
Compare la storia di una giovane ragazza, colpita gravemente da una leucemia fulminante che chiede aiuto a Maria per organizzare una sorpresa alla madre, che durante gli anni di malattia le è sempre stata affianco.
Capitolo 9: viene narrata la storia di Roberto e Flaviana, due sposi, alla ricerca della madre di lui.
Capitolo 10: viene narrata una storia molto divertente. Pinuccia, una simpatica signora di 85 anni chiede aiuto alla trasmissione per cercare il suo unico e vero amore, conosciuto nel 1964.
Capitolo 11: viene narrata l'ultima e più emozionante storia. Di chi si tratterà?
 
In questi capitoli Anna ci farà conoscere la sua vera anima e la sua vita.
Annina si identificherà in ognuna delle storie narrate nel corso della vicenda, fino a quando non arriverà l'ultima e più emozionante, che porrà fine al libro.
 
LA MIA OPINIONE
 
Il libro cartaceo ha 198 pagine e un costo di €17,00, mentre l'e-book ha un costo di €9,99.
La vicenda è strutturata in 11 capitoli, in ognuno dei quali si scoprirà la protagonista sempre più a fondo, fino a conoscerne ogni minimo particolare.
Il narratore è esterno, la storia della protagonista in questo modo è narrata in modo molto scorrevole e dettagliato.
 
Barbara Cappi scrive molto bene.
La sua scrittura è scorrevole, delicata, semplice ma mai banale e soprattutto emozionante.
Attraverso quelle parole stampate su carta profumata si apprende meglio il vero significato della trasmissione e si conosce fino a fondo Anna, che ho adorato!
La protagonista caratterialmente mi rispecchia molto e il significato del titolo del libro e della vicenda è molto profondo, ma non vi rivelo nulla.
 
D'ora in avanti, quando guarderò "C'è posta per te" mi ricorderò di questo libro fantastico.
Chissà che una storia dedicata a me non sia scritta nel destino del programma, ahah!
 
Consiglio questo libro e gli assegno 4 stelle e mezzo su 5!
Non gli assegno il massimo delle stelline per via di alcune imperfezioni e per il finale troppo sbrigativo e breve rispetto agli altri capitoli della vicenda.
Ma oltre questo il libro è qualcosa di superlativo!
 
La recensione è arrivata a capolinea, apriamo la busta con apposito jingle e ci rivediamo al prossimo post!
Se questa recensione vi è piaciuta mettete un +1 e condividetela ovunque voi vogliate e per maggiori informazioni o per uno scambio di opinioni librose scrivetemi nei commenti! ;)
 
Alla prossima!
 
Sono anche qui:
Twitter, Hugh_Me_Niall
Instagram, hughmeniall
Google+, il profilo collegato a questo blog libroso
Per iscrivervi al mio blog e farmi sapere che ne siete lettori aggiungetemi alle vostre cerche tramite il vostro profilo Google+, andando sul mio profilo (che trovate indicato nella colonna di destra) e cliccando su "aggiungi alle cerchie" o "segui".
Posta un commento