30 giu 2016

Recensione: "IL MIO LIETO FINE SEI TU" di ELISA GIOIA

"Il mio lieto fine sei tu"
di Elisa Gioia
 
 
Ciao miei adorati booklovers e bentornati nel mio blog!
Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura.
Si tratta di un romanzo rosa e, per certi aspetti, di un young adult della casa editrice Piemme.
Il secondo romanzo che conclude la duologia iniziata con il volume "So che ci sei", creato dalla penna della favolosa Elisa Gioia: "Il mio lieto fine sei tu".
Iniziamo subito.
 
LA COPERTINA
 
 
 
La copertina è bellissima, colorata, moderna e con un nonsoché di estivo.
I due sms sono il titolo stesso del libro e rappresentano a pieno ciò che si cela all'interno di esso, ovvero la conclusione della storia d'amore tra Gioia e Christian, che si concluderà da come dice il titolo, con un lieto fine.
Elisa Gioia nella scelta delle copertine dei suoi due volumi ha avuto gusto, e non poco.
 
LA TRAMA
 
Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall'energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino... Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato.
Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo.
Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l'oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei.
Christina Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di "illegale", è il boss della casa discografica per cui l'agenzia pubblicitaria di Gioia lavora.
Ed è un uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi... per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex.
Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il "suo" nome.
Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l'amore, una volta per tutte.
Peccato che l'amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto... come un uragano.
 
LA RECENSIONE
 
Questo libro è dedicato ai lettori dall'animo romantico e sognatore, desiderosi di perdersi in una storia d'amore dolce, romantica, emozionante e travolgente come un uragano.
 
"Il mio lieto fine sei tu" è ambientato inizialmente a Venezia, successivamente a New York, per l'intera durata della vicenda e a Montauk negli Hamptons, per un breve lasso di tempo.
La protagonista di questo libro è Gioia Caputi, una giovane donna di ventisei anni, reduce da una storia d'amore, purtroppo senza lieto fine, con lo scapolo più ambito d'America: Christian Kelly, il co-protagonista, un uomo sulla trentina, che ha appena accantonato la sua ultima conquista, una bellissima italiana che risponde al nome della protagonista.
 
La vicenda si apre con una dettagliata e alquanto disperata descrizione del San Valentino americano di Gioia: si ritrova sola nella Grande Mela il giorno più romantico dell'anno, circondata da coppie di innamorati e da cuori rossi in ogni dove, addirittura nei dolci della Starbucks.
Dopo questo prologo, la protagonista porta il lettore indietro nel tempo, tredici giorni prima di quell'orribile San Valentino.
Gioia è scossa, senza parole e con il cuore in tachicardia: è stata informata dal suo capo, soprannominata da lei stessa la Rottweiler, che dovrà compiere un viaggio con destinazione New York per lavoro.
La Sound&K ha richiesto il suo aiuto per un'importante campagna pubblicitaria di lancio.
New York e la casa discografica con cui la Dreamsart è in collaborazione hanno bisogno di lei e delle sue doti lavorative.
Dopo questa comunicazione e le parole cariche di dolcezza e speranza del suo capo, ovvero "vada a New York e si riprenda mio nipote", la mente di Gioia è sgombra da ogni pensiero, tranne che da uno: "rivedrò l'uomo che mi ha distrutta", Christian James Kelly, nonché produttore e capo della casa discografica presso cui la protagonista dovrà andare a lavorare.
Kelly è l'uomo che otto mesi prima era entrato nello spiraglio del suo cuore sistemato alla meglio con del nastro adesivo, che l'aveva messa a nudo e che aveva imparato a leggere ogni suo pensiero non detto attraverso i suoi occhioni verdi, i suoi gesti, le sue parole e il suo tono di voce. Tutto questo in tre settimane. Con la stessa velocità Kelly l'ha abbandonata, uscendo dalla sua vita.
Otto mesi prima le aveva fatto un discorso strappalacrime sull'importanza di prendere del tempo, perché entrambi dovevano capire chi erano veramente e se quello che c'era fra loro era destinato a diventare una storia d'amore concreta e reale, dopo quelle belle parole Christian è scomparso dietro la porta dello Smile, il locale preferito della protagonista e delle sue amiche.
In seguito, Kelly aveva fatto recapitare a Gioia un lettore mp3 contente la colonna sonora delle loro settimane passate insieme e una traccia vocale, in cui la sua voce le assicurava che sarebbe tornato, che non l'avrebbe lasciata, che avevano solo bisogno di tempo e che ben presto i loro cuori sarebbero tornati a battere allo stesso ritmo.
Una settimana dopo, però, una e-mail senza oggetto proveniente da Christian comunica a Gioia la fine di tutto con poche parole: "ho deciso di tornare con Chantal, mi spiace".
Ed è così che otto mesi sono passati, otto mesi in cui il cuore di Gioia non batte a nessun ritmo, in quanto ridotto per l'ennesima volta a brandelli.
Lei si era lasciata scoprire da Christian, si era messa in gioco e questo è stato il risultato.
Però si sa, quado due sistemi interagiscono fra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separati, non possono più essere descritti come due sistemi distinti, ma in qualche modo diventano un unico sistema, ciò che accade ad uno interessa anche l'altro.
I sistemi di Gioia e Christian sono i loro cuori, il cuore di uno è ancora legato a quello dell'altro? Battono ancora allo stesso ritmo?
Così Gioia, in compagnia del suo collega nonché caro amico Marco, salgono su un aereo con destinazione New York, la città che non dorme mai, dalle mille luci e dalle seconde possibilità, dove i sogni si avverano.
Gioia e il suo cuore, però, non ne vogliono sapere.
La protagonista è decisa a vendicarsi di quell'uomo che l'ha distrutta, usufruendo delle tre S: saluto, sorriso e sicurezza.
Basteranno queste tre parole a non farsi riavvolgere nel turbinio di emozioni e sensazioni che Christian le suscita?
 
La vicenda prosegue con l'arrivo nella Grande Mela di Gioia.
Alloggia presso l'appartamento situato nel Village di una sua vecchia amica con cui andava insieme all'università: Andrea. Una ragazza molto appariscente, che sembra essere uscita da un manga giapponese, per il suo look colorato e molto eccentrico.
Gioia troverà in Andrea una nuova e vera amica.
Il primo giorno di lavoro nella sede americana della Sound&K, Gioia viene messa a conoscenza da Chantal Herrera, la ex ma ora non più di Christian, che dovrà occuparsi del lancio promozionale del nuovo disco della band del suo ex fidanzato, Matteo Perri e che dovrà anche prendere parte al video di una delle loro nuove canzoni, in veste della ex fidanzata che il cantante della band rivuole.
Rivedere Matteo suscita in Gioia rabbia, repulsione e nervosismo.
Non solo si trova a New York per compiere un lavoro che altri dipendenti potrebbero benissimo svolgere, ma dovrà anche stare a stretto contatto con il suo ex e girare un video in cui i due saranno su un letto kingsize, sul punto di copulare.
Le possibilità sono due: o Gioia fa ciò che le è stato detto oppure se ne tornerà a casa in Italia, senza un lavoro.
Costretta a prendere parte ad un video con scritta correlata "vietato ai minori", Gioia inizierà la sua avventura americana.
 
In seguito, Gioia e Christian si rivedono.
Non appena i loro occhi si incontrano a distanza di otto mesi, qualcosa si riaccende.
Gioia non potrebbe essere più confusa, Christian non solo sembra sorpreso della sua presenza in America, ma anche infastidito e adirato. E per lo più i suoi occhi celano amore e passione ardente quando si posano su di lei.
Ma allora, chi ha chiesto la sua presenza lì, se lui non ne sapeva nulla? E perché le ha scritto quella mail mesi prima, se adesso la divora con lo sguardo?
Gioia nel corso della vicenda vivrà tantissime avventure e peripezie e si scontrerà con Christian, per la seconda volta.
New York offrirà a Kelly e alla protagonista una seconda possibilità e un lieto fine per la loro storia d'amore interrotta sul nascere mesi fa?
 
Gioia e Christian sono un bestseller.
La protagonista è una storia che riporta tante note a margine.
Christian è una storia che riporta tante parole nascoste, mai dette a nessuno.
Il loro libro, sarà scritto da loro due, insieme e avrà un lieto fine?
 
LA MIA OPINIONE
 
Innanzitutto, consiglio a chiunque abbia intenzione di leggere questo libro, di leggere prima il prequel "So che ci sei", in quanto questo secondo libro riprende da dove il primo si era interrotto.
 
La scrittura della Gioia è fresca, moderna, frizzante, ironica e corretta dal punto di vista ortografico e sintattico.
I fatti sono descritti meravigliosamente, e lo stesso vale per i personaggi, i luoghi e le scene che compaiono nel libro.
I dialoghi sono frizzanti, freschi, brevi ma dettagliati e soprattutto contemporanei.
Leggendo questo libro il vostro italiano sarà ad un livello superiore e la lista dei vostri insulti arricchita.
Elisa Gioia e i suoi insulti sono qualcosa di esplosivo e fantastico!
I personaggi, tutti a modo loro, riescono a farsi amare e venerare da ogni lettore, e quando dico tutti intendo proprio tutti, persino Chantal, che grazie ad un inganno riesce a far rivivere quell'amore vissuto mesi prima ai due protagonisti.
Ho adorato Ludo, Bea, Melissa, Andrea e Marco: da sempre sogno di avere degli amici come loro, Gioia è proprio fortunata.
Ho adorato Gioia, mi sono rispecchiata in ogni sua parola e insicurezza. Mi è entrata nel cuore fin da subito, dal primo volume della duologia.
Ho adorato e venerato Christian Kelly, il suo sorriso illegale, le sue parole dolci e cariche d'amore, le sue sorprese fatte alla protagonista e i suoi occhi color cioccolato fondente.
Sono sempre stata dalla parte di Christian, rientro nel TeamKelly e sono fiera di farne parte! Ogni donna sogna un uomo così nella sua vita ed Elisa Gioia capendolo ha deciso di regalare questo sogno in rosa ad ogni lettrice attraverso Mister sorriso illegale.
 
Elisa Gioia sa perfettamente cosa desidera leggere una donna in un romanzo, e ogni elemento desiderato rientra in quest'ultimo.
E' un libro fantastico.
Mi sono commossa, ho riso a crepapelle, sorriso, mi sono arrabbiata e ho imprecato contro alcuni personaggi leggendolo.
Ho provato quel mix di emozioni che richiedo di provare in ogni libro che leggo.
Ogni libro dovrebbe essere come questo.
Il mio lieto fine per quanto riguarda Gioia e Christian l'ho avuto, ho aspettato un anno intero per poterli leggere nuovamente, ma ne è valsa la pena, assolutamente.
E ringrazio Elisa Gioia per aver dato vita ad una storia d'amore da favola e a dei personaggi che mi sono entrati nel cuore e che vi rimarranno per sempre.
 
Questo libro non ha difetti, per quel che mi riguarda, ma solo pregi.
Compresa la copertina, che secondo una teoria tutta mia, offre un proseguimento al finale. Ho apprezzato soprattutto che il finale sia stato un lieto fine non concluso a pieno, ha lasciato modo ad ogni lettore di immaginare Gioia e Christian scrivere la loro storia, il loro lieto fine.
Elisa Gioia è una scrittrice fantastica, ha creato dei romanzi dalle sfumature rosa e a tratti hot, di cui parlare allegramente con il genere femminile davanti ad una tazza di cioccolata calda, comodamente spaparanzate sul sofà, in tuta e con gli occhi a cuore per Christian James Kelly.
Spero di poter leggere altri libri della scrittrice in questione, personalmente leggerei anche la sua lista della spesa!
 
Consiglio questa lettura, anzi la stra consiglio!
Assegno a questo libro 5 stelline su 5 e mi riconfermo nel team Gioia&Kelly e nel TeamKelly.
 
Taggo qui la scrittrice, con la speranza che legga questa recensione: +Elisa Gioia 
 
La recensione è giunta al termine, spero vi sia piaciuta.
Vi invito a mettere un +1 e a condividerla ovunque vogliate.
Se avete già letto questo libro o desiderate avere maggiori informazioni inerenti ad esso, vi invito a scrivermi nei commenti qui sotto.
 
Alla prossima recensione! :)
 
Contatti
Twitter: Hugh_Me_Niall
Instagram: hughmeniall
 
NEL CASO VOGLIATE ISCRIVERVI COME LETTORI FISSI AL BLOG, VISUALIZZANDONE LA VERSIONE WEB O VISITANDOLO DAL PC, POTETE FARLO, GRAZIE ALLA CASELLA APPOSITA COLLOCATA A SINISTRA DELLA PAGINA DEL BLOG.
 
 
 
 
 
 
Posta un commento