25 lug 2017

RECENSIONE "Tutta colpa di quel bacio" di Cassandra Rocca

..."TUTTA COLPA DI QUEL BACIO" di CASSANDRA ROCCA...
 
 
Ciao miei adorati amanti dei libri e bentornati nel mio blog! (:
Agosto è ormai alle porte, impaziente di portare afa e grigliate, nel frattempo ci godiamo gli ultimi giorni di luglio con le nostre letture estive, chi al mare (beati voi), chi in piscina, chi in giardino, chi in vacanza e chi a casa (aimè, rientro in quest'ultima categoria, ahah).
Bando alle ciance, parlo sempre troppo lo so...
Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura, un romanzo rosa a bordo della Crociera degli Innamorati, la Bellatrix, in occasione del giorno di San Valentino e scritto dalla penna sapiente della mia scrittrice preferita: "Tutta colpa di quel bacio" di Cassandra Rocca.
 
LA COPERTINA
 
La copertina è meravigliosa.
Il titolo, riporta al passato, celando l'inizio di questa incredibile storia d'amore: due adolescenti, a bordo di una nave da crociera della Sirenya Cruises.
Lei Emily Warren, nipote di due dipendenti membri dell'equipaggio, 14 anni, innamorata di lui, Matthew Cohen, nipote del proprietario della compagnia di crociere e figlio del comandante, 17 anni, che non corrisponde il sentimento della ragazzina.
Una confessione d'amore in piena regola confessata ad un cagnolino e la sua conseguente fuga a bordo della nave, porteranno Emily a vedere Matt come il suo eroe e a dargli un bacio a stampo e tutto avrà inizio...
L'immagine di copertina, invece, riporta al presente: ora Emily e Matt sono adulti e hanno le proprie vite, che per qualche strano gioco del destino, si incroceranno nuovamente dopo ben quattordici anni, in occasione dell'evento più atteso in città: il giorno degli innamorati.
Comicità, alternanza passato e presente e dieci giorni a bordo della Bellatrix, la nave da crociera più grande del mondo, faranno ricominciare Emily e Matt esattamente da quel bacio dato moltissimi anni prima.
Curiosi di salire a bordo della Crociera degli Innamorati e di trovare la vostra dolce metà? Non vi resta che acquistare "Tutta colpa di quel bacio" e credere fermamente nell'amore.
 
LA TRAMA
Fuggita da Londra con il cuore infranto, Emily si è trasferita a New York, dove ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, unico settore nel quale sembra avere successo.
Con gli uomini ha chiuso, ma purtroppo San Valentino è alle porte e l’agenzia di event planner per cui lavora è sommersa di richieste a cui lei deve rispondere.
A complicare le cose arriva Matthew Cohen, proprietario di una linea di navi da crociera, nonché sua vecchia conoscenza: è stato il primo due di picche della storia sentimentale di Emily.
A causa di Matt, ora si ritrova invischiata nell’organizzazione di quello che è diventato l’evento più romantico del momento: “La Crociera degli innamorati”.
Come se non fosse abbastanza deprimente ritrovarsi a bordo, single, in mezzo a tutte quelle coppie felici, Emily dovrà fare i conti anche con la presenza scomoda di Matt, così magnetico e sicuro di sé.
L’attrazione tra loro è innegabile e la tentazione è forte, ma Emily non vuole soffrire di nuovo: quel viaggio sta risvegliando in lei desideri ai quali credeva di aver rinunciato per sempre, rendendola vulnerabile. Innamorarsi di un uomo che non crede nell’amore sarebbe davvero un terribile errore. Oppure no?
Dall’autrice di Tutta colpa di New York, una storia romantica e divertente.
L’amore ti trova anche se ti nascondi su una nave da crociera in mezzo al mare!
 
IL LIBRO
Versione cartacea: €9.90, 285 pagine.
Versione digitale: €5.99, 285 pagine.
Casa editrice: Newton Compton Editori (+Newton Compton)
Autrice: Cassandra Rocca (+Cassandra Rocca)
Narratore: esterno, con immedesimazioni nei panni dei due protagonisti.
Capitoli: 14 capitoli + epilogo.
Scrittura: sublime è un eufemismo.
Ho un rapporto molto particolare ed intenso con la scrittura di Cassandra Rocca, perché il mio primo libro letto quando ero quasi adolescente è stato il suo, "Tutta colpa di New York" (recensione qui) e da allora non mi sono persa nemmeno più un suo romanzo o una sua parola sui social; Perciò si, sono una sua fan accanita e me ne vanto, ahah.
Il potere delle parole non è da sottovalutare e Cassandra Rocca ne ha data la conferma anni fa e continua a darla tutt'oggi.
La sua scrittura fa sentire il lettore analizzato, psicanalizzato, esposto ai propri timori, insuccessi, successi, gioie, traguardi ed obbiettivi, esposto ai sentimenti, portato a sperare e a credere ancora nell'amore, quello vero, ascoltato, compreso e non solo.
La scrittrice riesce a far emozionare, divertire, sorridere, ridere, arrabbiare, innamorare e vivere il lettore attraverso i personaggi da lei creati e tramite questi fa riflettere la persona sulla propria esistenza, perché solo una volta capita la propria essenza e scelta la propria vita si potrà trovare il vero amore.
Cassandra Rocca è riuscita a imprigionare tra le pagine del suo libro una fantastica storia d'amore che ha avuto inizio dal primo bacio, perché si sa, il primo amore non si scorda mai, ma continua a vivere in eterno dentro al cuore di ciascuno di noi.
Cassandra Rocca per me rappresenta un'ancora di salvezza, quando sono totalmente spaesata e confusa è sufficiente immergermi tra le pagine di uno dei suoi capolavori per sentirmi meno sola e soprattutto psicanalizzata e capita.
Cassandra Rocca è un'assicurazione, ne ho letti tanti di libri e ne leggerò altrettanti, ma so che nel mio cuore solo lei avrà quel posto speciale che ormai occupa da cinque anni.
"Tutta colpa di quel bacio" è un capolavoro, una magnifica storia d'amore e regala un angolo di paradiso in questa imperfetta perfezione chiamata vita.
I miei complimenti alla mia scrittrice preferita per aver dato vita all'ennesimo successo editoriale!
 
LA RECENSIONE
"Tutta colpa di quel bacio" è dedicato al primo bacio di ciascun lettore, al ricordo che ognuno di noi ne preserva e alle emozioni che esso ha suscitato.
Questo libro è consigliato a chi continua a credere nell'amore, quello vero.
"Tutta colpa di quel bacio" è consigliato agli eterni romantici, che non perdono occasione per avere gli occhi a cuoricino e quale migliore occasione di una storia d'amore ambientata in mezzo al mare, a bordo di una lussuosa nave da crociera e durante il 14 febbraio?
Questo libro è consigliato a chi è desideroso di sognare a occhi aperti e di sentirsi vivo attraverso le pagine di un buon libro.
 
"Tutta colpa di quel bacio" è ambientato a New York, sulla Bellatrix (una nave da crociera), nei Caraibi e a Londra.
I protagonisti indiscussi di questa vicenda sono Emily Warren e Matthew Cohen.
Emily ha 28 anni ed il cuore infranto.
Dopo quattro anni di relazione con un medico in carriera di nome Steve e dopo essere stata lasciata a poca distanza dalle loro nozze per una scappatella passeggera, classificata dal traditore come innamoramento, Emily decide di cambiare vita e di allontanarsi dalla causa dei suoi mali, atterrando quindi a New York, la città delle seconde occasioni.
Giovane donna ambiziosa e in carriera, lavora per un'agenzia di event planner, la Joyful&Happy, che guarda caso possiede la sede centrale nella grande mela e aveva disperatamente bisogno di lei per riparare ai guai del proprietario, incapace di annoverare ai suoi compiti e che ha ereditato il posto solo per diritto di parentela, non di certo grazie al suo talento e alla sua inventiva.
Il lavoro rappresenta la sua valvola di sfogo e la sua distrazione, completamente sola, non ha famiglia, i genitori sono morti quando lei aveva soli otto anni e i suoi restanti parenti la trattano con gentilezza ma senza alcun affetto e così decide di chiudere a chiave il cuore e di precludersi ogni tipo di relazione con un uomo e quindi ogni forma di felicità, ma si sa, a New York tutto può succedere...
Matt ha 31 anni e il cuore chiuso a chiave.
Due genitori che l'hanno messo al mondo soltanto per noia, o per moda, che si vergognano di lui e un'eredità appena ricevuta in seguito alla morte del nonno, l'hanno reso l'uomo autoritario, serio e assolutamente reticente all'amore che è oggi.
Il ruolo di proprietario della Sirenya Cruises, ereditato dal nonno paterno, rappresenta la sua occasione per dimostrare ai genitori, mai fieri di lui, e al mondo di che pasta è fatto.
Non sapendo cosa significhi amare e cosa sia l'amore, Matt si concede brevi e occasionali notti passionali e nulla di più, alcun rapporto lo lega al genere umano e la cosa gli sta più che bene, ma si sa, l'amore arriva quando meno ce lo si aspetta e si ama e basta, è inevitabile...
 
Mancano poche settimane al 14 febbraio e la Joyful&Happy è sommersa dalle telefonate, dalle richieste e dagli appuntamenti, con il desiderio di rendere il giorno degli innamorati una giornata davvero speciale.
Organizzare eventi e renderli speciali e indimenticabili è il lavoro di Emily, eppure quella festività, per lei inutile, la rende nervosa e desiderosa di rifugiarsi nel suo appartamento in compagnia dell'unico uomo a lei fedele e che la ama incondizionatamente, Hall, il suo gatto nero, un randagio trovato in un cassonetto, che ha avuto a che fare con la violenza e la cattiveria umane, ma che ne è uscito vivo, dovendo rinunciare, aimè, ad uno dei suoi arti.
Tutto quell'amore nell'aria e quelle coppiette grondanti miele non fanno che ricordarle il suo ex fidanzato e quanto lei sia sola al mondo, senza nessuno da amare e che la possa amare, al di fuori del suo gatto, certo.
 
Manca qualche settimana a San Valentino, sembra una giornata caotica come tante, Emily è in preda ad una crisi isterica, dopo l'ennesima richiesta di una coppia di novelli sposi desiderosi di passare il miglior San Valentino della loro vita, quando dalla porta dell'agenzia entra un uomo affascinante, sulla trentina, capelli scuri, occhi color ghiaccio e corporatura virile e imponente, che le sembra familiare.
Si tratta di Matthew Cohen, il nuovo capo della Sirenya Cruises, nonché sua vecchia conoscenza. Sono passati quattordici anni dall'ultima volta che si sono visti, lui è stato il primo amore di Emily, eppure nonostante tutto questo tempo lui gli fa ancora lo stesso effetto, con quel suo sguardo carico di promesse Matt è un uomo pericoloso e si ripromette di tenersene alla larga.
Il destino, però, non sarà dalla sua parte, perché Emily è incaricata dal suo superiore di occuparsi dell'inaugurazione della nuova nave da crociera della compagnia del suo incubo peggiore, di quel ragazzino che anni prima si divertiva in sua compagnia e a renderle la vita un vero inferno e che successivamente le aveva spezzato il cuore, ora divenuto un uomo con la U maiuscola e che uomo.
 
L'inaugurazione è alle porte, pochissimo tempo e poca disponibilità di denaro, viste le critiche condizioni della compagnia crocieristica, un'impresa pressoché impossibile, ma non per Emily Warren, sempre piena di inventiva, creatività e risorse.
Saranno proprio gli innamorati ad esserle di aiuto.
Quale miglior inaugurazione se non una festa con tema amore e San Valentino e che avrà come coppia rappresentativa Heaven Taylor e David Cooper (protagonisti de "Ho voglia di innamorarmi, recensione qui) per prepararsi al primo viaggio della Bellatrix, prima navigazione che vedrà come unici passeggeri gli innamorati?
 
Due settimane di assidua frequentazione tra i due per poter organizzare la migliore inaugurazione della storia e i ricordi del passato che piano piano stanno tornando a galla, dieci giorni in compagnia l'una dell'altro sulla Bellatrix, una nave da crociera da sogno con destinazione Caraibi e una complicità e attrazione innate porteranno Emily e Matt fuori dalla loro comfort zone e a domandarsi se i loro cuori siano davvero chiusi a chiave o se invece entrambi posseggano la chiave dei corrispettivi cuori.
 
Complici il destino, una vacanza in mezzo al mare, personaggi incontrati nei capolavori precedenti della scrittrice, coppiette innamorate, una finto fidanzamento in piena regola e una spiaggia dalla sabbia rosa, Emily e Matt diranno addio alla loro vita da single?
Cederanno alla passione palpabile che vi è fra loro? Si abbandoneranno all'amore?
 
Una storia d'amore non convenzionale, divertente, frizzante e passionale, in mezzo al mare.
All'orizzonte c'è solo l'amore, Emily e Matt se ne renderanno conto?
 
LA MIA OPINIONE
Ci sono certe recensioni più difficili di altre, perché ti domandi come tu possa esprimere attraverso a delle parole ciò che un libro ha significato per te, questa è una di quelle strane recensioni...
Come parlare di un libro che è assolutamente perfetto e che non necessita di parole per essere descritto, perché la scrittrice di belle parole ne ha usate a bizzeffe al suo interno?
 
Cassandra Rocca è vita.
Le sue parole hanno la capacità di far immedesimare il lettore in ogni singola situazione, emozione e vita, facendolo sognare, emozionare, innamorare e vivere.
 
"Tutta colpa di quel bacio" è un romanzo rosa particolare, perché narra di una storia d'amore nata in modo piuttosto singolare, è solo grazie ad un primo bacio e ad un incontro casuale che i due protagonisti avranno la possibilità di capire che sono fatti l'uno per l'altra.
Ho trovato stupendi il legame che lega Emily e Matt, i loro differenti ma al tempo stesso identici modi di reagire alle nuove emozioni che provano, i loro litigi, i loro piccoli gesti affettuosi, i loro momenti di condivisione, le loro chiacchierate e le loro uscite, classificabili come appuntamenti.
Poche persone possiedono la fortuna di incontrare la propria metà della mela e Cassandra Rocca con questa magnifica storia d'amore regala la speranza e la forza per continuare a credere che la propria persona esista e che irromperà prima o poi nella nostra vita, scombussolandoci il cuore e rimettendone insieme i pezzi.
 
Ho adorato ogni singola pagina di questo libro.
Adoro Emily, la stimo e invidio molto come donna.
Mi sono letteralmente innamorata di Matt! Una delle tante grandi capacità di Cassandra, quella di riuscire a farmi innamorare dei suoi personaggi maschili, facendo salire il livello e scoraggiandomi che nella realtà possano esistere uomini del genere. L'asticella delle aspettative si alza sempre di più ad ogni principe azzurro da lei creato!
Hall occupa un posticino nel mio cuore, ho apprezzato molto l'importanza che ricopre nella vicenda e il fatto che sia amato incondizionatamente nonostante il suo difetto nonché segno di grande forza.
Sono letteralmente impazzita dalla gioia quando ho letto di Zoe, Eric e della loro bimba e di Heaven, David e di Azzurra! Cassandra Rocca è riuscita ad integrare meravigliosamente Giftland e i personaggi dei suoi libri precedenti, attribuendogli il ruolo di aiutanti.
Voglio assolutamente salire su una nave da crociera ora più che mai, magari sulla Bellatrix (se non è chiedere troppo) e incontrare il mio Metthew Cohen, ma mi sa che per il momento dovrò accontentarmi di tornare fra le pagine de "Tutta colpa di quel bacio" ogni volta che ne sento la necessità.
Insomma, ho adorato ogni singolo aspetto del libro e lo rileggerei seduta stante!
 
Come ormai da tradizione, ogni Natale leggo "Tutta colpa di New York", in quanto ambientato a New York nel periodo natalizio e mio libro preferito e ora si aggiunge la lettura annuale de "Tutta colpa di quel bacio" ogni San Valentino.
Sognare è ammesso e non potrei chiedere mezzo migliore per poterlo fare se non attraverso le parole di Cassandra Rocca.
 
Spero di essere riuscita a rendervi l'idea di quanto questo libro sia strepitoso e di quanto significhi per me.
Consiglio e stra consiglio la lettura de "Tutta colpa di quel bacio" e degli altri capolavori della Rocca.
Cassandra Rocca è la mia persona, è grazie a lei se ora sono chi sono, se leggere è la mia passione e il mio unico modo per sentirmi davvero viva e se ho deciso di dare vita a Lamiavitasonoilibri!
 
Cassandra Rocca mi ha regalato tanti per sempre in un tempo limitato e finito.
Cassandra Rocca mi ha reso ciò che sono oggi.
Cassandra Rocca mi emoziona, mi capisce e mi fa sentire viva.
Cassandra Rocca mi fa credere ancora nell'amore, nonostante tutto.
Cassandra Rocca è vita.
 
IL MIO GIUDIZIO
                     
 
Cinque stelline erano troppo poche, Cassandra Rocca se ne merita decisamente di più.
 
 
La recensione è giunta al termine, ricordatevi di mettere un G+1 e di condividere il post dovunque e con chiunque vogliate.
Vi invito inoltre a iscrivervi come lettori fissi de Lamiavitasonoilibri!
 
Alla prossima recensione! (:

Posta un commento