22 giu 2018

Recensione "UN BACIO A NATALE" di SUSAN MALLERY

Review
"UN BACIO A NATALE"
di SUSAN MALLERY

Buon fine settimana miei adorati lettori e bentornati nel fantastico mondo de Lamiavitasonoilibri! (:

L'estate è ufficialmente iniziata! Siete pronti a trascorrere il primo weekend estivo in compagnia di una lettura firmata Mallery?
"Un bacio a Natale" è proprio quello che serve per sopportare le temperature elevate previste per questo fine settimana e poi si sa, lo spirito natalizio deve sempre essere presente in ognuno di noi, non solo sotto le feste...

LA COPERTINA

La copertina è da togliere il fiato, del resto come quelle di ogni libro della Mallery.
La raffigurazione è dolce, come solo il Natale sa essere...
Il titolo trascina il lettore nel turbinio di emozioni gioiose che suscitano le festività natalizie americane, soprattutto se vengono festeggiate a Fool's Gold, una stramba cittadina situata ai piedi della Sierra Nevada, celebre per i suoi numerosissimi festival, talmente importanti da avere un Dipartimento delle Festività per la loro organizzazione.
Babbo Natale ha un regalo da consegnare proprio in quel paesino...un bacio a Natale, chi saranno i fortunati?

LA TRAMA
Il Natale o lo ami o lo odi con tutto il cuore.
Per Noelle Perkins è il periodo migliore dell'anno e, ora che il fato le ha concesso una seconda possibilità, ha deciso di aprire un negozio di accessori natalizi - La soffitta di Natale - nella splendida cittadina di Fool's Gold, così da poter rivivere le festività con lo stesso spirito di quando era bambina.
Piano, piano, infatti, Noelle sta rimettendo insieme i pezzi della propria vita, si è lasciata alle spalle un periodo davvero difficile, e ora ha intenzione di godere di ogni minimo attimo di bellezza. Non le manca niente, a parte forse l'amore.
Ma va bene così! Finché un giorno non si incaglia con la macchina in un cumulo di neve e un aitante sconosciuto la aiuta a uscirne.
Solo a guardarlo, Noelle inizia a pensare che forse anche quell'ultimo tassello di perfezione andrà al suo posto.
Gabriel Boylan, al contrario di lei, non ha alcun bel ricordo legato alle festività invernali.
Figlio di un militare che lo ha allevato con la severità riservata alle caserme, Gabriel è diventato medico dell'esercito e ora è tornato a Fool's Gold per un periodo di convalescenza, dopo le ferite riportate in servizio.
Passare Natale con la famiglia lo alletta quasi come starsene sotto un attacco aereo, ma forse questa vacanza forzata avrà i suoi lati positivi. E Noelle Perkins sembra proprio uno di questi.

IL  LIBRO
Titolo: "Un bacio a Natale"
Autrice: Susan Mallery
Casa editrice: HarperCollins Italia S.p.A.
Collana: Harmony Romance
Pagine: 222
Prezzo: €6.90 (formato cartaceo) & €4.99 (formato digitale)
Genere: romance
Scrittura: si prega di stendere il tappeto rosso al passaggio di Susan Mallery!
Non tenendo considerazione dei svariati errori di editing, battitura e traduzione (di cui sono colpevoli la casa editrice e il traduttore Fabio Pacini) e tenendo unicamente conto dello scritto della Mallery si giunge alla descrizione di perfezione.
Considerando che "Un bacio a Natale" risale a poco più di tre anni fa, Susan poteva permettersi una narrazione e scelte stilistiche acerbe, ma la sua penna è invece stata in grado, per l'ennesima volta, di creare un libro degno di nota.
Questa donna è la regina indiscussa del romance, il suo stile narrativo è perfettamente perfetto e non le si può avanzare nessuna critica, nemmeno impegnandosi per cercare il pelo nell'uovo.
Mi sono completamente innamorata di lei e della sua scrittura, tanto da non riuscire a leggere altri libri oltre ai suoi, ditemi se non è talento questo...

LA RECENSIONE
"Un bacio a Natale" è dedicato a chi ama con tutto il cuore il Natale.
Questo romanzo è un regalo che ogni lettore dovrebbe fare a se stesso, per ricordarsi che la vita è breve e che potrebbe scivolare via dalle nostre mani, senza preavviso, da un momento all'altro ed è proprio per questo che il nostro dovere consiste nel lottare per ciò che desideriamo, credere in noi stessi e nell'amore vero e sperimentare, perché noi siamo la somma delle nostre esperienze ed è importante che esse abbiano origine da un luogo di meraviglia e curiosità.
"Un bacio a Natale" insegna che camminando sempre un po' più vicino alla verità il mondo diventa un posto migliore.
Questo libro è dedicato a chi, per Natale, ha sempre desiderato l'amore.
"Un bacio a Natale" è un regalo che Susan Mallery fa ad ogni inguaribile romantico, perché cosa ci può essere di più bello di un bacio a Natale?

"Un bacio a Natale" è ambientato a Fool's Gold, un'incantevole quanto stramba ed irreale cittadina, situata ai piedi della Sierra Nevada, in California, famosa per i suoi innumerevoli festival organizzati dal Dipartimento delle Festività e celebrati ogni weekend.
Quale luogo migliore dove passare le feste e chissà, magari anche insediarsi, alla ricerca di un nuovo inizio, se non quel paesino dove tutti gli abitanti si conoscono, si aiutano a vicenda e si sostengono nel momento del bisogno, proprio come ogni comunità dovrebbe fare?

Noelle Perkins è un'abitante di Fool's Gold dalla precedente primavera ed è pronta a festeggiare il suo primo Natale in quel grazioso paese, in compagnia dei suoi incredibili abitanti, ma c'è anche qualcun altro che ha in programma di passare le feste in città, Gabriel Boylan.
Lei, donna in gamba, ambiziosa e determinata, è desiderosa di vivere a pieno e di trovare il vero amore; Lui, medico dell'esercito, è restio a qualsiasi genere di legame, convinto che non abbia alcun senso legarsi a qualcuno per poi vederselo strappare via dalla fragilità della vita.
Noelle e Gabriel non potrebbero essere più diversi di così, ma si sa, gli opposti si attraggono e poi Babbo Natale ha una sorpresa in serbo per loro...

Noelle con in mano un ombrello, pronta a tramortire al suolo un ipotetico ladro che avrebbe fatto irruzione nell'abitazione dell'amica Felicia e con al seguito Webster, un grazioso cucciolo di cane, finisce per imbattersi in un uomo con indosso solo un paio di jeans...ma i ladri non hanno tempo per farsi una doccia nel bagno della casa che hanno appena saccheggiato, giusto?
Quell'affascinante individuo, infatti, non è un delinquente, ma bensì il fratello di Gideon (il futuro sposo di Felicia), arrivato da poco a Fool's Gold per godere del suo temporaneo congedo dalle forze militari, a causa di un infortunio alla mano, e della compagnia della sua famiglia durante le feste.
Scampato il pericolo di venire sbudellato con un ombrello da un'affascinante bionda, Gabriel presta soccorso alla medesima, sul punto di svenire, dopo aver notato una goccia di sangue fuoriuscire dalla medicazione del medico infortunato. 
La donna, ripresasi dal mancamento, si scusa con Gabriel per le peripezie che ha dovuto affrontare nel giro di pochi minuti e, come se quello che gli ha appena fatto passare non fosse già abbastanza, gli chiede anche di aiutarla con la sua macchina, rimasta vittima di un cumulo di neve.
Un primo incontro assolutamente fuori dal comune e che lascia il segno in entrambi: lui è caduto vittima del sorriso della ragazza e lei dei suoi incredibili occhi azzurri, ma nessuno dei due è ancora cosciente di ciò...

Complici il giro di conoscenze comuni e un lavoro disponibile come commesso nel negozio di Noelle, La Soffitta di Natale, i due hanno modo di passare le settimane che precedono il Natale in compagnia l'uno dell'altra e di assistere agli innumerevoli festival pre-natalizi del paese, nonché all'accensione dell'albero.
I fiocchi di neve, la cioccolata calda, le parate di Fool's Gold, una gita sulle montagne della Sierra Nevada, una bufera di neve e sette adorabili gattini faranno da sfondo ad un'incredibile storia d'amore, che purtroppo finirà ancora prima di avere inizio perché Gabriel, subito dopo Natale, tornerà in Germania a servire il suo paese come medico, soccorrendo i soldati rimasti vittime di una guerra che non avrà mai fine.
Noelle è però attratta irrimediabilmente da Gabriel, il bel dottore sofferente riesce a spingere tutti i bottoni giusti della sua psiche...proprio quello che ogni donna sogna di ricevere in regalo per Natale, una cotta per un uomo destinato a sparire presto dalla circolazione.

Un mese. Tutto il tempo necessario per riprendersi dalla ferita e dallo stress da compassione, festeggiare il Natale con la sua famiglia e scegliere se fare domanda per un altro arruolamento della durata di dieci anni, così da conseguire i famigerati vent'anni di servizio militare. Nel mentre, nessun coinvolgimento familiare o sentimentale...o almeno, quello era il piano iniziale.
La decisione avrebbe infatti dovuto vertere solo sulla sua permanenza nell'esercito, invece, in qualche modo, Noelle si è insinuata nella sua vita, nella sua testa e nel suo cuore e in quello che vuole fare.
Gabriel non era stato alla ricerca di coinvolgimenti, di una persona alla quale volere bene, anche perché non aveva senso, il giorno dopo avrebbero potuto essere tutti e due morti.
Ma in quel preciso istante, stretto contro di lei sotto le coperte, sperimentava delle sensazioni diverse. Gli sembrava quasi che ci fossero delle possibilità e stava realizzando che quell'idea gli faceva più paura dell'esplosione di una granata a frammentazione.

Noelle e Gabriel hanno dei trascorsi tormentosi alle spalle, che potrebbero presentarsi davanti a loro in qualsiasi momento, ma se svelassero i rispettivi fantasmi del passato l'uno all'altra, potrebbero comprendersi meglio e colmare i vuoti che, giorno dopo giorno, li stanno divorando...

Tutto dipende dalla sua decisone, Gabriel deciderà di restare a Fool's Gold e dimostrare al mondo intero che il lieto fine è ancora possibile?

NEL LIBRO
<<In quel momento, mentre si specchiava nell'azzurro delle iridi di Gabriel, Noelle realizzò di non aver mai avuto una possibilità di scelta.
Il suo destino con quell'uomo era stato segnato fin dal primo istante in cui lo aveva visto.
Era gentile, intelligente, spiritoso e irriverente, e sapeva un sacco di cose sui gatti.
Era il tipo d'uomo disposto ad avventurarsi in un bosco durante una tormenta di neve in cerca di un albero di Natale del quale non gli importava nulla. Dava tutto senza aspettarsi niente in cambio.
Avrebbe voluto dirgli che poteva avere il suo cuore. Da portarsi dietro, se lo desiderava, perché ormai era suo.>> 

LA MIA OPINIONE
Prima di "Un bacio a Natale" mi ero ritrovata a parlare già di Susan Mallery e delle sue creazioni quando ho recensito "La promessa di Natale" (recensione qui) e "Il matrimonio dei miei sogni" (recensione qui), perciò il rischio di ripetermi è imminente, questa l'unica pecca del mio innamoramento di carta e del mio rifiuto di leggere altri libri che non siano stati scritti dalla penna della scrittrice Susan.

Essendomi innamorata irrimediabilmente di Susan Mallery mi sono documentata e ho appurato che i suoi libri superano il centinaio...volendoli leggere tutti ho dovuto ricorrere ad una selezione e ho deciso di leggere "Un bacio a Natale" perché anticipatore della serie narrativa "Gli amori di Fool's Gold", che ho ovviamente in programma di leggere e quale miglior modo di approcciarmi per la prima volta all'ambientazione di una trilogia se non attraverso la prima narrazione, non compresa nella triade, in cui essa compare?
Ho corso un rischio, leggendo prima gli ultimi, quindi più recenti, romanzi della scrittrice, pubblicati in Italia solamente quest'anno e immergendomi poi in una lettura risalente a tre anni fa, ma confesso di non esserne rimasta affatto delusa, poiché, seppur diverso, lo stile della Mallery risplendeva già in quell'anno.

"Un bacio a Natale" è un romanzo rosa natalizio, ciononostante la anti-convenzionale lettrice che è in me ha deciso di leggerlo proprio adesso che l'estate è appena iniziata, ma non potevo fare scelta migliore, perché l'ambientazione mi ha aiutata a sopportare le elevate temperature estive (che detesto) e ha risanato il mio spirito natalizio, che va sempre tenuto vivo.
Quindi, cari lettori, uscite dall'idea che un libro ambientato a Natale vada letto solamente sotto le feste e date un'occasione a questo magnifico romanzo.
Se poi siete degli amanti del genere rosa, allora Susan Mallery e la HarperCollins Italia sono un'assicurazione, potete esserne certi!

La trama è assolutamente coinvolgente, sono stata piacevolmente trascinata nella cittadina di Fool's Gold dai suoi abitanti, prima fra tutti Noelle, che pur essendosi trasferita lì da poco, possiede già un senso di appartenenza non indifferente, convincendo così il lettore a diventare un temporaneo abitante della città.
Per non parlare dell'ambientazione stessa, a fine lettura vi sembrerà di abitare da sempre a Fool's Gold e di conoscerne tutte le persone che la popolano, nonché i segreti e gli angoli più nascosti del luogo.
I personaggi poi sono descritti talmente bene da sembrare vivi e ad ogni pagina letta diventeranno sempre più parte integrante di voi e perché no, vostri amici.
Susan Mallery possiede questo innaturale ed incredibile talento, perché è proprio attraverso l'ambientazione, che diviene parte integrante della narrazione attuale e di altre successive, che il lettore riesce a trovare una propria identità e così facendo si lega alla gente del posto, desiderando poi immergersi in un altro libro narrato nello stesso luogo, così da ritrovarsi e vivere ancora un po' in una stramba cittadina, perché Fool's Gold ed Happily Inc sono proprio particolari, ma è proprio questo a renderle perfette.

Potrei stare qui a parlare per ore e ore di Susan Mallery e dei suoi libri, ma vi anticiperei un sacco di informazioni e sensazioni che voglio lasciarvi nascoste, cosicché le possiate scoprire voi se deciderete di leggerli, perciò taglio corto e vi dico che degli scritti della Mallery non cambierei assolutamente nulla e che questa è la prima volta che sono completamente soggiogata dalla scrittura di qualcuno, a tal punto da non voler abbandonare la lettura delle sue creazioni, ma sono consapevole di non potervi portare solo recensioni Mallery, perciò farò lo sforzo sovrumano di tornare a leggere anche altri libri, così da offrirvi ampia varietà di scelta, ma sappiate che la Mallery tornerà molto presto, perché ad agosto uscirà in Italia il suo nuovo libro, il secondo della serie "Happily Inc", il primo è "Il matrimonio dei miei sogni" di cui vi ho già ampiamente parlato.

Susan Mallery, la regina del romance che ha rubato il mio cuore, che cosa aspettate a permetterle di rubare anche il vostro?

IL MIO GIUDIZIO








E ancora una volta cinque stelline sono troppo poche per la sola ed unica Susan Mallery...ma le tocca accontentarsi, purtroppo!

Alla prossima recensione! (:
Posta un commento